SuperAbile






In Interventi Inail


Veneto, sede Inail di Treviso e Belluno "Scatto, dipingo e scrivo il mio coraggio""

favorire il recupero del benessere psico-fisico dell' assicurato Inail invalido del lavoro, attraverso l'espressione della creatività

7 maggio 2018

Descrizione del contesto di intervento

La vita, prima o poi, ci chiede di avere coraggio: di accettare una sfida oppure solo di..."vivere, nonostante..".

Serve coraggio per partire, ma ne serve molto per restare; per iniziare, ma non meno per proseguire; talvolta serve coraggio per lasciarsi, ne serve anche per rimanere insieme.
E' coraggioso chi con forza va oltre i propri limiti, ma lo è anche chi con umiltà li accetta e ci convive.
C'è un insegnamento sul coraggio inscritto nelle vite di tante persone che incontriamo ogni giorno.
Il contatto con la disabilità fa intravedere il coraggio della normalità, quello di affrontare le difficoltà sopportando l'opacità e la ripetitività del quotidiano, talvolta, senza vedere niente di straordinario all'orizzonte. "Coraggio non temete" di Luciano Manicardi-2013.
Il tema del "proprio coraggio" risuona inevitabilmente nella sfera più profonda e personale di ciascuno, ma con un po' di coraggio e creatività, storie, pensieri e vissuti possono essere espressi e condivisi.
Germaine Tillion ci ricorda che:

" la capacità di decodificare i fenomeni che accadono intorno a noi ci protegge moralmente, attenua le nostre paure" 

Oggi è riconosciuto dal mondo accademico e dalla prassi professionale che le persone traumatizzate traggono sicuro beneficio da un lavoro di rielaborazione, con diversi strumenti, nel periodo successivo al trauma.

Motivazioni dell'intervento e finalità generali

Il progetto si pone più finalità:

  • Stimolare la riflessione dei partecipanti sul tema proposto;
  • Sfidare la resistenza ad esporsi per condividere il proprio vissuto;
  • Valorizzare le capacità creative ed espressive dei partecipanti;
  • Favorire l'incontro tra persone, attraverso una ricerca comune che non darà risposte ma potrà aprire dei cammini.

Il progetto rientra tra gli interventi per il reinserimento nella vita di relazione previsti dall'art. 45 lett. C) del "Regolamento per l'erogazione agli invalidi del lavoro di dispositivi tecnici e di interventi di sostegno per il reinserimento nella vita di relazione" (circ. 61/2011); vuole favorire il recupero del benessere psico-fisico dell'assicurato attraverso l'espressione della creatività, la valorizzazione di interessi ed hobby.

Sinergie e partner

  • Il contact Center Integrato Superabile "Superabile";
  • Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi del Lavoro di Treviso e di Belluno;
  • Licei artistici e delle scienze sociali;
  • Servizi sociali comunali e specialistici A.Ulss;
  • Centri di riabilitazione;
  • Associazionismo e no-profit, cooperative sociali, i Centri di Servizio per il Volontariato.

Target di riferimento

La partecipazione alla rassegna culturale è rivolta alle persone che hanno vissuto un'esperienza di infortunio o malattia professionale, residenti in Veneto, che si dilettano nella realizzazione di foto, dipinti, scrittura di testi, poesie, o sculture.

Obiettivi

Il progetto si propone l'obiettivo di favorire un momento di riflessione introspettiva e sensibilizzazione sul tema proposto; di stimolare la capacità creativa per comunicare il proprio vissuto in maniera efficace.

Il momento conclusivo di esposizione delle opere al pubblico rappresenta un'occasione di incontro e socializzazione tra le persone partecipanti alla rassegna e la cittadinanza.

Il materiale raccolto resterà patrimonio dell'Istituto, testimonianza di storie, protagonisti e racconti che normalmente non vengono narrati. Verrà utilizzato per attività di sensibilizzazione al tema della sicurezza sul lavoro, dell'inclusione, ecc.

Il progetto, infine, permetterà alle Sedi Inail provinciali di aprirsi all'esterno e di fare "rete" con i soggetti pubblici, privati e del no-profit che, nel territorio regionale, si occupano di disabilità.

Attività

Entro il mese di Febbraio 2016
Stesura di bando di partecipazione alla rassegna (Descrizione sintetica della rassegna; Regolamento per partecipare; realizzazione di pieghevole sintetico e locandine).

Il tema della rassegna sarà "Il coraggio" nell'accezione sovra descritta; per interpretare il tema i partecipanti (assistiti Inail) potranno produrre foto, dipinti, racconti, poesie o sculture.

Da Marzo 2016 - Giugno 2016
Divulgazione dell'iniziativa agli assicurati, alle Anmil provinciali, pubblicazione del bando anche su sito Inail - sezione Iniziative regionali;

Le assistenti sociali delle Sedi Inail provinciali, i membri delle équipe e gli psicologi che collaborano con le Sedi presenteranno il concorso agli assicurati promuovendone il protagonismo.

Entro il 29 Luglio 2016
Le opere dovranno essere consegnate presso la Sede Inail di Treviso;
Ogni opera presentata dovrà avere un titolo ed una descrizione; potrà essere corredata anche dai dati dell'autore e da un suo breve profilo.

30 Luglio 2016
Le opere raccolte saranno affidate al curatore della rassegna che si attiverà per valorizzarle al fine dell'esposizione.
Il curatore produrrà una raccolta in formato cartaceo e formato file delle opere e curerà l'allestimento della rassegna (location, opportunamente priva di barriere architettoniche, attrezzature necessarie).

Dal 15 Ottobre al 30 Ottobre 2016 
Tutte le opere partecipanti saranno esposte al pubblico "Al Portello del Sile" dal giorno 15 ottobre 2016 al giorno 30 ottobre 2016. La cerimonia di inaugurazione della rassegna avverrà sabato 15 ottobre a Palazzo Giacomelli: saranno distribuiti gli attestati di partecipazione, relativo premio di partecipazione agli infortunati e proiettato video di presentazione della mostra.

La rassegna delle opere avverrà in concomitanza con evento culturale annuale (che si svolge a Treviso nel mese di ottobre) "Carta Carbone - festival letterario", legato ai temi della poesia, narrativa, autobiografia, musica e pittura, quali forme diverse di una stessa intenzione: raccontarsi.
L'iniziativa è promossa dall'Associazione culturale "Nina Vola" con il contributo dell' Amministrazione Comunale di Treviso e di numerose associazioni del territorio.
La presenza, nei quattro giorni dell'iniziativa, è di circa 8000 persone che partecipano a incontri con autori, presentazioni, workshop, tavole rotonde, performance, spettacoli che si svolgono in più luoghi della città di Treviso. 
Inserirsi con la rassegna degli assicurati Inail nel programma del festival è un'occasione importante per uscire dai canali dedicati alla disabilità e "contaminare" e sensibilizzare altre fasce della cittadinanza. 
In data 20 ottobre 2016 verrà realizzato un reading letterario, con la collaborazione dei volontari di "Cartacarbone", per valorizzare i racconti e le poesie che sono stati presentati per la rassegna.

Dal 10 Novembre 2016 al 20 Novembre 2016
La mostra verrà allestita a Belluno (presso sede Ana e sede Inail di Belluno). L'apertura coinciderà con la festa patronale della città, momento di forte richiamo dell'intera cittadinanza.

Nei mesi successivi sarà possibile rendere itinerante la mostra nelle diversi territori della Regione Veneto, qualora le Sedi Inail territoriali ne facessero espressa richiesta.

Figure professionali coinvolte

Per favorire la partecipazione degli assistiti all'iniziativa saranno prevalentemente coinvolti gli Assistenti Sociali, i componenti delle équipe multidisciplinari di primo livello; gli psicologi convenzionati e l' Anmil.

Per curare allestimento della mostra: collaborazione con un curatore esterno (già individuato grazie all'indagine di mercato nell'Associazione Ana).

Tempi di realizzazione

13 mesi: giugno 2015 - ottobre 2016

Tempistica per il monitoraggio

Le assistenti sociali della Sede Inail di Treviso e Belluno monitoreranno l'andamento del progetto verificando la partecipazione alla rassegna da parte degli assicurati. 
Obiettivo intermedio: assicurarsi che, entro aprile 2016, almeno 15 assicurati garantiscano la partecipazione alla rassegna con le proprie opere.

Responsabile dell'intervento

Assistenti sociali delle Sedi Inail di Treviso e Belluno: Monica Lucato; Anna Maria Olivo.

Risorse interne:
Abbonamenti annuali alla rivista "Superabile Inail" per tutti i partecipanti e relative spese di spedizione.

 Risorse esterne:

  • Curatore della rassegna e del catalogo;
  • Realizzazione di locandine e pieghevoli per promuovere il concorso e di invito alla partecipazione alla rassegna, attestati di partecipazione;
  • Costo dell' affitto sala per inaugurazione;
  • Spese per accoglienza alla cerimonia di inaugurazione.

Riferimenti normativi

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati