SuperAbile







Musei accessibili e inclusivi

Con la pandemia è cresciuta la consapevolezza di quanto l’arte e la cultura svolgano un ruolo importante per superare l’isolamento sociale. Se visitare un museo è un’attività che fa bene, ne consegue che la cultura deve essere accessibile a tutti, senza lasciare indietro alcun tipo di pubblico

12 gennaio 2022

A due anni dall’inizio della pandemia COVID-19 è cresciuta la consapevolezza nei cittadini e nelle Istituzioni di quanto l’arte e la cultura svolgano un ruolo di primo piano nel superare gli annosi aspetti legati all’isolamento sociale che la pandemia stessa ha accentuato nel quotidiano di ciascuno di noi e ancor di più nei soggetti fragili. Pertanto, se visitare un museo è un’attività che fa bene e il diritto alla “cultura” è sancito nella Convenzione ONU per i diritti delle persone con disabilità, ne consegue che la cultura dev’essere accessibile davvero a tutti, senza lasciare indietro alcun tipo di pubblico.  

È questa la filosofia delle iniziative che andremo a presentare in questa scheda. Partiamo dal progetto “Museo per tutti. Accessibilità museale per persone con disabilità intellettiva”, ideato ed avviato già dal lontano 2015 dall’Associazione L’abilità Onlus di Milano, in collaborazione con la Fondazione De Agostini. L’iniziativa è sempre attuale e continua ad ampliarsi di nuovi luoghi d’interesse storico-culturale e naturalistici dotati di percorsi e strumenti specifici per le persone con disabilità intellettiva. In ogni museo e luogo di cultura aderente al progetto, Museo per tutti realizza un percorso educativo per la comprensione delle collezioni e/o dei patrimoni artistici da parte dell’utenza richiamata; il personale viene appositamente formato per essere pronto ad accogliere e a interagire con tale pubblico; a supporto della visita è fornita una guida accessibile che permette di vivere l’esperienza in autonomia, o con il personale del museo, singolarmente o in piccoli gruppi. Per conoscere le strutture coinvolte nel progetto, sparse in lungo e in largo dello stivale è possibile navigare il sito internet https://www.museopertutti.org/museo-per-tutti/

Interessante è anche il percorso sperimentale attuato nel Museo MAXXI di Roma, diventato accessibile ai visitatori non udenti e non vedenti grazie al progetto sperimentale MIXT- Musei per tutti.

Attraverso i prototipi della piattaforma web www.mixt.it  e una App accessibile anche a persone con disabilità visiva e uditiva, tutti i visitatori possono arricchire la visita al museo scoprendone l’architettura da prospettive nuove e inedite, sperimentando le sensazioni provate nell’esplorarla tattilmente, nel coglierne la fisicità e la sonorità o nell’immergersi nei suoi spazi fluidi e sinuosi nel silenzio assoluto. I visitatori con disabilità, grazie alle specifiche modalità di percepire lo spazio (visive, tattili, sonore, cinestetiche) sono così apripista per tutto il pubblico nell’esperienza complessa e spesso disorientante di scoprire e percorrere gli spazi del MAXXI, prima opera italiana dell’architetto anglo-iracheno Zaha Hadid.

Le persone con disabilità coinvolte in tutte le fasi del progetto, hanno orientato scelte e strategie sulla base delle loro esigenza e preferenze, sono stati co-autori dei testi e mediatori al pubblico nelle videoguide, hanno co-progettato il percorso e i suoi contenuti: 11 postazioni disseminate all’interno del museo con 14 video guide in Lingua dei Segni Italiana e International Sign;16 audio descrizioni in italiano e in inglese; 17 didascalie in italiano, inglese e Braille; 10 mappe e 6 modelli  tattili.

Inoltre, attraverso le personali narrazioni, i partecipanti hanno raccontato la propria esperienza dello spazio costruita nel corso di visite e laboratori. Il progetto sperimentale è un’esperienza phygital, ovvero physic+digital, poiché al percorso on line si associa quello “on site” all’interno del museo. Se tutto questo incuriosisce, approfondimenti sono disponibili sul sito https://www.mixt.it/

di Francesca Tulli

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati