SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Dona un libro a Bologna: i volontari recensiscono e i pazienti scelgono

L'idea è nata durante la fase più acuta della pandemia, quando era diventato impossibile usare le piccole biblioteche presenti in tanti reparti. In pochi mesi i volontari hanno recensito 325 libri

20 luglio 2022

ROMA - Chi è ricoverato al Policlinico potrà chiedere il libro che vorrà: verrà acquistato dalla Fondazione, nella libreria Feltrinelli di piazza Ravegnana, e regalato entro 24 ore, grazie ai volontari della Fondazione Sant'Orsola. Si tratta del progetto "Prova a dirlo con un libro", dedicato ai pazienti del Sant'Orsola di Bologna. L'idea è nata durante la fase più acuta della pandemia, quando era diventato impossibile usare le piccole biblioteche presenti in tanti reparti. In pochi mesi i volontari hanno recensito 325 libri creando un catalogo online, nel sito della Fondazione, con tutti i volumi che ognuno avrebbe consigliato a un amico ricoverato. Come evidenzia il presidente di Fondazione Sant'Orsola, Giacomo Faldella, "donare un libro è un gesto potente perché connette con la vita, abbatte i muri, trasporta in altre epoche e in altri luoghi e costituisce un'occasione di incontro con i nostri volontari, liberando tante energie come raccontano le testimonianze dei beneficiari". Enrica Cavallari, direttrice della Feltrinelli di piazza Ravegnana, aggiunge che "non c'è niente di più bello, per chi nella vita si occupa di promuovere la lettura, di sapere che il libro può trasformarsi in un vero e proprio compagno di viaggio". Al catalogo, adesso, è collegato un form con cui chi è ricoverato può chiedere uno dei libri recensiti o un altro volume a scelta. Per far conoscere l'opportunità, ogni due settimane i volontari inseriscono nei vassoi del pranzo di tutti i ricoverati una cartolina promozionale. Qualche giorno fa sono stati raggiunti i 1.600 libri consegnati: il 59,5% proviene dal catalogo, mentre per il 40,5% si tratta invece di richieste libere da parte dei degenti. Tra tutti coloro che finora hanno chiesto un libro in dono, la maggior parte è rappresentata da donne (pari al 62% delle richieste totali). E sono oltre 180 le testimonianze inviate spontaneamente via mail da chi ha ricevuto un libro. Posto che ora, grazie al sostegno della libreria, potrà crescere ancora. Intanto, sta partendo una campagna di raccolta fondi a cui tutti i lettori potranno partecipare acquistando una gift card da 5 o 10 euro, con uno spazio dedicato dove poter scrivere, nel caso, un messaggio per chi riceverà il libro grazie anche alla propria donazione.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati