SuperAbile







Le ripercussioni della guerra sulle persone più fragili

I temi e i protagonisti del numero di aprile di “SuperAbile Inail”, il mensile sui temi della disabilità pubblicato dall’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro

26 aprile 2022

ROMA – Uno speciale sul conflitto in Ucraina e l’accoglienza dei profughi in Italia, un'intervista a Francesco Venturi – autore del libro di poesie “Tutto di me” – e un servizio su Francesca Cesarini, 15enne perugina con un palo installato nel salotto di casa per allenarsi nella disciplina del para pole sport, di cui è campionessa mondiale. Spazio inoltre alle foto più belle delle Paralimpiadi invernali di Pechino 2022. E ancora: l’archeologia subacquea per non vedenti organizzata dall’associazione Albatros-Progetto Paolo Pinto in Puglia. È uscito il numero di aprile  di “Superabile Inail”, la rivista sui tema della disabilità pubblicata dall'Istituto nazionale contro gli infortuni sul lavoro e consultabile anche online.

Non tutti possono scappare dalla guerra: chi ha un figlio disabile, un genitore anziano o un parente gravemente malato rimane chiuso in casa e spesso non può raggiungere nemmeno i rifugi. Sono sempre le persone più vulnerabili a rimetterci in caso di conflitto, e quello in Ucraina non fa eccezione. Fortunatamente la macchina della solidarietà internazionale si è messa in moto. Storie di chi è costretto a restare e di chi fuggedal Paese, con alcuni esempi di quelle buone prassi di accoglienza in Italia che si sono avviate in sostegno delle persone e dei bambini con disabilità grazie alla collaborazione con il Terzo settore.

Francesco Venturiha 23 anni e la distrofia muscolare di Duchenne. Ama esprimersi attraverso la scrittura e cerca di vivere la vita nel modo che lo rende più felice. «Non sono un ragazzo che chiacchiera tanto, spesso sono taciturno, specie con chi non conosco bene, e non sento

la necessità di apparire», dice. «La poesia ti permette di esprimere quello che hai dentro senza troppe parole, andando subito al sodo. Inoltre, ti consente di trovare il tuo spazio divertendoti, ma anche scoprendo i tuoi lati nascosti e affrontandoli». Dopo “Tutto di me”, ora sta scrivendo il suo secondo libro.

Ma sul numero di aprile di “SuperAbile Inail” trovano posto anche le “Preghiere illustrate del Corano”, tradotte in Lis grazie alla Diocesi di Brescia, e rivolte ai bambini musulmani sordi. Spazio poi alle recensioni di film, documentari e libri, come “Il silenzio del mondo” di Tommaso Avati (sceneggiatore, scrittore e docente sordo, oltre che figlio del noto regista Pupi Avati), alle rubriche su app, hi-tech e mondo social. Oltre all'ironia delle strisce di “Fabiola con l'acca”. E come sempre è online la Guida al PDF accessibile, realizzata in collaborazione con la Uici per rendere fruibili alle persone cieche e ipovedenti tutti i numeri del magazine. (mt)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati