SuperAbile






In Tempo libero

Notizie


Ciak si gira per “La rosa blu”, docufilm con Enzo Decaro nato dall’esperienza di vita di 3 fratelli

Gli umbri Miriam e Samuele Rustici sul set insieme a noti attori. L'idea parte dalla realtà personale elaborata dai due fratelli, che vivono nella loro quotidianità la straordinaria avventura di avere come sorella una bimba con sindrome di Down

16 agosto 2017

FOLIGNO - Sarà un mix di realtà e animazione, con tanto cuore, tanta professionalità e un messaggio di civiltà molto profondo. Si può sinterizzare così il progetto della CinthiAssociazione Onlus, che si appresta a completare il docufilm “La rosa blu”, nato dall'idea - e prima ancora dall'esperienza di vita - di due ragazzini folignati: Miriam Rustici (10 anni) e suo fratello Samuele (14 anni), giovanissimi con già alle spalle un curriculum da baby-attori di tutto rispetto. Fondamentale, per la realizzazione di questo film, è stata la collaborazione con l'Associazione italiana persone Down. Le riprese sono state effettuate l'ultima settimana di luglio, in Umbria nelle location di Radio Subasio, del parco della Città della Domenica, delle Fonti del Clitunno e della Scuola Media Piermarini di Foligno. Il docufilm è rivolto soprattutto a ragazzi delle scuole primarie e secondarie di primo grado e si propone di sensibilizzare all'accoglienza ed educare alla disabilità e alla diversità in generale e non si vuole in alcun modo - sottolineano i protagonisti del progetto - fare demagogia sui buoni sentimenti. Piuttosto, partendo dal “sogno di Miriam e Samuele”, diventato un racconto presentato mesi fa al Troisi Festival dai due ragazzi, si è arrivati alla sceneggiatura del film, che sarà completato entro pochi mesi. Nel cast molti volti noti della televisione, come Enzo Decaro , nei panni del maestro, Alex Belli ed Elisabetta Coraini, oltre a Miriam e Samuele naturalmente.
 
L'idea parte dalla realtà personale elaborata dai due fratelli, che vivono nella loro quotidianità la straordinaria avventura di avere come sorella una bimba con sindrome di Down. Nel film il loro vissuto si alterna e convive continuamente con il mondo della fiaba, del sogno, come riferisce Patrizia Peppoloni sulle pagine locali della Nazione, realizzando la trasposizione di una realtà che riafferma con forza la dignità della vita sempre e comunque. Il film ha visto la partecipazione di tanti ragazzi e bambini di questa porzione del territorio umbro, alcuni anche con sindrome di Down. La regia è cofirmata da Geppi di Stasio e Davide Cincis,il casting director è Antonio Parciasepe. L'animazione verrà curata dalla Comics di Torino, mentre delle riprese si è occupata la Promo Video di Perugia, nella persona di Walter Ciurnella. “Trucco e parrucco” a cura di Nathù by Asy di Lorena Sensini.
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati