SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Abruzzo, i fondi per la vita indipendente sono insufficienti

Marcozzi (Misto): "È una vergogna che ancora oggi i fondi a sostegno di progetti per la vita indipendente siano insufficienti. È un problema che in Regione Abruzzo conosciamo bene e che, nonostante tutto, sembra peggiorare di anno in anno. Chiederà presto un'interpellanza".

22 novembre 2022

ROMA - "È una vergogna che ancora oggi i fondi a sostegno di progetti per la vita indipendente siano insufficienti. È un problema che in Regione Abruzzo conosciamo bene e che, nonostante tutto, sembra peggiorare di anno in anno". A dirlo è la consigliera regionale Sara Marcozzi (gruppo misto).

"La denuncia dell'associazione 'Carrozzine Determinate' e della Cgil Abruzzo Molise rappresenta un'annosa questione che la Giunta deve risolvere una volta per tutte. Parliamo infatti di fondi essenziali per consentire a persone con disabilità il diritto alla vita indipendente e autodeterminata- prosegue Marcozzi- col finanziamento di progetti di assistenza personale autogestita, finalizzata a contrastare l'isolamento, a garantire la vita all'interno della comunità e l'integrazione con il proprio ambiente sociale. Uno stanziamento da circa 720mila euro per il 2022, che peraltro si riduce rispetto ai 1.2 milioni di euro stanziati nello scorso anno, non può essere ritenuto adeguato a rispondere alle esigenze di tanti cittadini. Non a caso rischiano di restare fuori circa l'80% delle richieste pervenute, e questo non può passare sotto silenzio. In questi anni in Consiglio regionale ho cercato, a ogni legge di bilancio, con gli strumenti a disposizione dell'opposizione, di trovare fondi per aumentare gli stanziamenti previsti per la vita indipendente garantendo incrementi sostanziosi. Ma per soddisfare le richieste dei cittadini con disabilità servono interventi strutturali di cui è la Giunta a doversi fare carico. Presenterò un'interpellanza in Consiglio regionale perché- conclude Marcozzi- bisogna delineare un quadro chiaro della situazione".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati