SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Emmaus Palermo, il furto di un camion non ferma l’attività dei volontari

Il presidente Nicola Teresi: "Un mezzo fondamentale per fare il nostro servizio. Domani con la vendita straordinaria ci rivolgiamo alla Palermo onesta che ci ha sempre sostenuto con acquisti e donazioni"

13 maggio 2022

PALERMO - In questo periodo, dopo il grave furto del mezzo di trasporto più grande, con un solo camion, sarà molto più impegnativo riuscire a svolgere il servizio, ma i volontari di Emmaus Palermo continueranno lo stesso a portare avanti la loro missione in città. A sottolinearlo è il presidente di Emmaus Palermo Nicola Teresi.

"Qualche giorno, fa arrivati al mercato solidale, ci siamo purtroppo accorti che il nostro secondo camion, quello più grande, era stato rubato - racconta Nicola Teresi -. Si tratta di un vecchio Iveco che, però, ci permetteva di raccogliere le donazioni, immagazzinarle per poi selezionarle. Lo stesso camion che ha raccolto donazioni di solidarietà nella comunità di Emmaus Cuneo, poi ad Emmaus Arezzo, Emmaus Catania e infine a Palermo. Macinando chilometri in tutta Italia, ci ha permesso di auto-finanziarci per sostenere e accogliere le persone all'interno della nostra comunità nella villa confiscata alla mafia di Ciaculli".

"C'è voluto qualche giorno per metabolizzare l'accaduto ma oggi vogliamo raccontare cosa rappresenta un camion per il lavoro di Emmaus - continua Nicola Teresi -. Il camion è il simbolo più importante, grazie al quale Emmaus fa del suo lavoro lo strumento di condivisione, autonomia, autogestione; grazie al camion e alla raccolta noi ci sosteniamo, accogliamo persone, riceviamo le donazioni e facciamo solidarietà. Il camion è ciò che permette il funzionamento della nostra economia circolare, costruita insieme alla città di Palermo proprio ridando vita agli oggetti, vestiti, libri e mobili. Il camion che ci hanno rubato permetteva di restituire dignità alle persone accolte in difficoltà ma anche di rimettere in circolo ciò che poteva divenire un rifiuto".

Intanto domani per tutto il giorno è stata organizzata, nella sede di via Caravaggio una vendita straordinaria. "Domani, con la vendita straordinaria, ci rivolgiamo a quella parte della nostra città onesta che ci ha sempre sostenuto con acquisti e donazioni - aggiunge infine Nicola Teresi -. Tutti coloro che volessero starci vicini, potranno farlo venendoci a trovare per partecipare a questa economia del dono e valorizzare l'acquisto di merce usata. Bisogna assolutamente boicottare un sistema consumistico che ci impone sempre nuovi acquisti alimentando lo sfruttamento ambientale e lavorativo. Da quando siamo in  questa nostra sede, i cittadini e le cittadine palermitane stanno mostrando il loro affetto e sostegno in vario modo e siamo sicuri che continueranno a farlo. Noi continueremo ad andare avanti con la motivazione e la tenacia di sempre". Il Mercatino Solidale dell'Usato Emmaus è aperto martedì, giovedì e sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati