SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Disabilità, primo cohousing per deficit motori a sud di Torino

Sarà a Orbassano il progetto di Fasp, Cdp e fondazioni bancarie della regione che riserva il 10% degli appartamenti a persone con disabilità motoria. Negli spazi condivisi attività rieducative e assistenza psicologica

5 maggio 2022

TORINO - Sarà a Orbassano, nell'hinterland sud torinese, il primo cohousing d'Italia dedicato alle persone con disabilità motoria. 'Condividere gli spazi, includere le differenze' è un progetto promosso dal Fondo abitare sostenibile Piemonte (Fasp), partecipato al 66% da Cdp e per il resto dalle principali fondazioni bancarie della regione. Il progetto, poi stilato dalla Città di Orbassano con altri partner, riserva il 10% degli appartamenti del cohousing a persone con disabilità motoria.
 
La novità nella progettazione del cohousing è l'accento sugli spazi condivisi, dove avranno luogo attività rieducative e di assistenza psicologica. Verranno create anche isole tecnologiche con laboratori e luoghi per permettere alle persone di entrare in relazione.
 
Previste anche attività rieducative e assistenza psicologica, isole tecnologiche per laboratori e luoghi collettivi di relazione, anche perché l'idea è che questi spazi siano accessibili anche agli abitanti del territorio. L'inclusione nasce dalla possibilità di "vivere la condizione di disabilità in un complesso residenziale senza ostacoli e separazioni con altre famiglie normodotate", ha spiegato l'architetta progettista Graziella Mercuri.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati