SuperAbile






In Sportelli e Associazioni


Giornata mondiale autismo. L’impegno di Francesco, primo volontario Cisom con autismo

Un successo il suo impegno con i piccoli degenti del progetto “SuperAmabili”, progetto promosso dal Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta e avviato in via sperimentale nel reparto di pediatria dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro in collaborazione con l’associazione “Le impronte del cuore”

2 aprile 2022

ROMA – Si chiama SuperAmabili, l’ambizioso progetto promosso dal Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta – CISOM e partito in via sperimentale nel reparto di pediatria dell’Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio di Catanzaro, in collaborazione con l’Associazione “Le impronte del cuore”.  Ambizioso così come è il protagonista di questa storia Francesco, giovane ventenne che da poco ha coronato uno dei suoi sogni, ovvero diventare volontario CISOM, il primo con disturbo dello spettro autistico a indossare la divisa rossa del Corpo.

Francesco è un ragazzo speciale non solo perché con la sua voglia di vivere e intraprendenza sta dimostrando al mondo che la diversità, in alcuni casi, è una risorsa e non un ostacolo, ma anche perché in poco tempo è riuscito a farsi volere bene da tutti all’interno del reparto di pediatria, dove è impegnato a rendere meno pesante e noiosa la degenza dei piccoli pazienti. “È un ragazzo che amo definire speciale, è un autistico ad alto funzionamento, cosa che non gli impedisce di parlare, leggere, scrivere, fare sport e coltivare passioni, insomma di condurre una vita tranquilla” racconta sua madre Marika, anche lei volontaria del CISOM. Quando si è iniziato a parlare del progetto SuperAmabili e dell’intenzione di coinvolgere Francesco nella prima fase sperimentale, il giovane non ha avuto nessuna esitazione: “Certo mamma, metto anche io la divisa”.  La sua esperienza come volontario CISOM è stata possibile anche grazie alla collaborazione con l’Associazione “Le impronte del cuore” che ha esperienza con ragazzi con disturbi dello spettro autistico e ha all’attivo altri progetti di questo genere all’interno delle strutture ospedaliere. Dopo il primo giorno di servizio nel reparto di pediatria, Francesco è tornato a casa ed è scoppiato in un pianto incessante al punto che neanche i suoi famigliari riuscivano a calmarlo, “sono troppo commosso ed emozionato per questa divisa" diceva. In questa prima fase, Francesco è impegnato nel reparto pediatrico una volta a settimana, si occupa di accogliere i piccoli pazienti e i suoi genitori, giocare con loro, accompagnarli a fare esami e prelievi. “Francesco ha 20 anni e il cuore di un bambino, vederlo tornare a casa soddisfatto per quello che ha fatto per me è già una grande conquista – spiega la mamma Marika, che poi aggiunge – La risposta dei bambini e dei loro famigliari è stata positiva, per quanto sia un ragazzo di quasi 1.90 di altezza si mostra tranquillo e accogliente ai loro occhi. Il suo modo di relazionarsi è particolare, è affettuosissimo, ha una memoria impressionante, conosce tutte le favole a memoria e gli piace leggerle ai bambini. Il mio augurio è che lui continui a stare bene, che si impegni in questo progetto che lo soddisfa e che lo fa tornare ogni giorno casa con il sorriso”.

Dal reparto ai fornelli: la passione di Francesco per la cucina approda su Facebook

Nei mesi del primo lockdown la routine di Francesco è cambiata: la scuola era solo in Dad, gli impegni sportivi erano fermi, anche le lezioni di lingua che gli occupavano i pomeriggi sono state sospese. Improvvisamente si è trovato chiuso in casa e ha scoperto una nuova passione, quella per la cucina. “All’inizio si limitava a osservarmi e a passarmi gli ingredienti, è un ottimo aiuto chef, ai fornelli ha un intuito straordinario, sa quello che ti può servire durante la preparazione di un piatto. Se, ad esempio, devo preparare le polpette, lui prepara la tavola con tutti gli ingredienti. Adesso fa tutto da solo e l’aiutante sono diventata io – racconta la mamma - Abbiamo creato anche una pagina Facebook CICCIO CHEF, dove ci sono video di Francesco che si cimenta ai fornelli e prepara le sue specialità”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati