SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


A Napoli nasce “Casa Sveva”, accoglierà le famiglie dei bambini ricoverati

Progetto dell’Unitalsi Campana, la struttura potrà accogliere 4 famiglie contemporaneamente. La presidente Postiglione: "momento emozionante che aspettavamo da tempo"

21 luglio 2021

ROMA - A Napoli nasce “Casa Sveva” grazie all’impegno dell’Unitalsi Campana, che accoglierà le famiglie dei bambini e ragazzi ricoverati. Al via da domani i lavori per preparare l'accoglienza. “Un momento emozionante che aspettavamo da tempo - commenta la presidente Federica Postiglione in una nota - siamo felici che anche in una regione come la nostra, l’Unitalsi sia riuscita a realizzare questa nuova struttura di accoglienza per le famiglie dei bambini ricoverati, e ancora più importante che questa casa porti il nome di Sveva Paternò, amica di tanti, sorella unitalsiana sempre al servizio dei malati e dei deboli e con lo sguardo sempre attento alle necessità di tutti, che ci ha lasciato troppo presto e in un tempo tanto breve”. 

La casa nasce, grazie anche all'impegno di Padre Salvatore Fari, Parroco della Chiesa di San Gioacchino a Napoli e Cosimo Cilli, Consigliere Nazionale dell’Unitalsi, nell'ambito del “Progetto dei Piccoli”, che l’organizzazione sta portando avanti da alcuni anni in diverse città della penisola e che prevede la realizzazione di case di accoglienza nei pressi dei più gradi centri ospedalieri pediatrici d'Italia. Sarà in grado di accogliere quattro famiglie contemporaneamente, per i lunghi periodi in cui i bambini saranno ricoverati nelle strutture pediatriche campane. 

“Una casa pronta a donare a tutti gli ospiti il calore e l’amore della famiglia, la gioia e la voglia di condividere momenti di vita. - si legge - La nuova struttura darà vita ad un’esperienza che vedrà, ancora una volta i volontari Unitalsi gli uni accanto agli altri, spinti dal desiderio di donare, di amare e di servire”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati