SuperAbile






In Sportelli e Associazioni

Notizie


Tappa a Tricarico per i cavalieri dei Padri trinitari

Il gruppo costituito da circa venti persone, di cui 15 ragazzi dei centri di riabilitazione di Bernalda e Venosa e cinque accompagnatori-operatori, sta attraversando alcuni paesi lucani su antichi tratturi per un totale di circa 270 chilometri

17 settembre 2019

ROMA - Ha fatto tappa ieri a Tricarico (Matera) 'Viaggio a cavallo’, la carovana di cavalieri speciali dell'Opera dei Padri Trinitari partita il 14 settembre da Venosa per raggiungere Bernalda sabato 21.Il gruppo costituito da circa venti persone, di cui 15 ragazzi dei centri di riabilitazione di Bernalda e Venosa e cinque accompagnatori-operatori, sta attraversando alcuni paesi lucani su antichi tratturi per un totale di circa 270 chilometri, 35 per ogni tappa. A guidarli Franco Castelgrande, responsabile delle attività di ippoterapia che i ragazzi svolgono tutto l'anno nei centri di riabilitazione.
 
Maschito, Ripacandida, Albano di Lucania, San Chirico Nuovo, Tricarico, Castelmezzano, Stigliano, Aliano, Sant'Arcangelo e infine Bernalda. Queste le comunità che accolgono i viandanti per questa undicesima edizione, offrendo ospitalità ma anche calore e amicizia. A Tricarico, ad attendere i viaggiatori nella villa comunale, l'associazione Puc (Paesi uniti clown) che opera all'interno del centro di riabilitazione Don Gnocchi insieme ai bambini e a intere famiglie, al vicesindaco Matteo Martelli e al parroco don Giuseppe Molfese, che ha parlato della diversità come "ricchezza" e "dono". La festa si è poi spostata al Convento del Carmelo, dove i ragazzi hanno incontrato il vescovo di Tricarico Giovanni Intini e hanno gustato pietanze locali preparate dai volontari della Caritas diocesana.
 
I cavalieri hanno ripreso il loro cammino questa mattina, pronti per una nuova destinazione. "Ogni tappa è un successo, una soddisfazione", spiegano gli organizzatori che hanno deciso di chiamare questo viaggio Nike, come la dea greca della vittoria: "Per i nostri ragazzi ogni giorno è un viaggio, una tappa, una conquista e quindi una vittoria".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati