SuperAbile







Sci alpino paralimpico: ancora podi in Coppa del Mondo per Giacomo Bertagnolli e Renè De Silvestro

Bertagnolli: “Queste gare mi aiutano a calibrarmi e a capire il mio livello in relazione ai miei avversari”

22 dicembre 2021

ROMA - Un secondo e un terzo posto: è questo il bilancio per gli azzurri dello sci alpino paralimpico al termine delle gare di slalom di Coppa del Mondo di St. Moritz. 
A conquistare il secondo gradino del podio, tra i visually impaired, è stato Giacomo Bertagnolli e la sua guida Andrea Ravelli. I due sciatori trentini hanno fermato il tempo sul 1:28.43, con +47 di ritardo dal vincitore della gara, l'austriaco Johannes Aigner (1:27.87, guida Matteo Fleischmann). Terzo posto per lo slovacco Miroslav Haraus (1:31.75, guida Maros Hudik). 
Per Bertagnolli le soddisfazioni non sono finte qui: domani, infatti, il campione azzurro sarà a Roma, presso il Quirinale, per ricevere dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella il Tricolore Paralimpico per i Giochi di Pechino 2022: “Un compito molto importante e unico, che mi rende particolarmente orgoglioso”. 
“Questo ruolo mi motiva ancora di più a lottare per ciò che voglio, perché essere l’alfiere dell’Italia a Pechino non mi garantisce la vittoria”.
“In vista di questa stagione di Coppa del Mondo ho svolto molto allenamento in pista e in palestra – racconta Bertagnolli – queste gare mi aiutano a calibrarmi e a capire il mio livello in relazione ai miei avversari. Le ultime due stagioni non hanno aiutato questo confronto che per me è fondamentale in vista dei Mondiali in Norvegia e delle Paralimpiadi di Pechino”.
Ancora un podio, in Coppa del Mondo, per Renè De Silvestro, terzo nella gara riservata ai sitting. L'azzurro ha sciato in 1:30.35, 1.45 più lento dell'olandese Jeroen Kampschreur (1:28.90). Secondo posto per il norvegese Jesper Pedersen (1:29.01). 
Da segnale anche il quarto posto di Federico Pelizzari tra gli standing, miglior piazzamento in carriera per lui: 1:34.17 il tempo del lombardo. La gara è stata vinta dal francese Arthur Bauchet (1:26.71) davanti al russo Aleksei Bugaev (1:29.20) e all'austriaco Thomas Grochar (1:33.55). Al 27esimo posto si è piazzato invece David Unterhofer (1:54.04). 
Miglior risultato in carriera anche per Chiara Mazzel, che con la sua guida Fabrizio Casal ha ottenuto il quarto posto nella visually impaired (1:50.31). Successo per l'austriaca Barbara Aigner (1:37.20, guida Klara Sykora), secondo e terzo posto, rispettivamente, per la britannica Menna Fitzpatrick (1:43.09, guida Katie Guest) e per la tedesca Noemi Ewa Ristau (1:46.75, guida Paula Elia Brenzel). (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati