SuperAbile







Atletica paralimpica: dal 22 al 23 gennaio, ad Ancona, Campionati Italiani Indoor e Lanci

115 gli atleti in gara. Nicholas Zani: “L’atletica è la mia vita: Tokyo è ancora lunga ma cercherò di lavorare per quell’obiettivo”

21 gennaio 2021

ROMA - Sono i Campionati Italiani Indoor e Lanci Invernali ad aprire ufficialmente la stagione 2021 di atletica paralimpica. L’evento, in programma ad Ancona da venerdì 22 a sabato 23 gennaio, rappresenta il primo appuntamento di una stagione che avrà il suo culmine nei Giochi Paralimpici Estivi di Tokyo, il tutto passando per un altro evento prestigioso come i Campionati Europei del prossimo giugno a Bydgoszcz, in Polonia. Alla luce dei tanti e importanti impegni che attendono l’atletica paralimpica italiana nel 2021, le gare di Ancona rivestono un’importanza ancor più grande. E che questi Campionati siano importanti lo dimostra anche la massiccia partecipazione di atleti, ben 115 tra lanciatori (53) e corridori e saltatori (62). Ben 35, invece, le società rappresentate e provenienti da tutta la Penisola.
 
Tanti i big in gara, tra questi da sottolineare la presenza di Martina Caironi, Monica Contrafatto e Ambra Sabatini, che daranno vita a uno degli eventi sicuramente più attesi della due giorni marchigiana, la finale dei 60 metri di categoria T63. La Caironi, portacolori delle Fiamme Gialle, oro alle Paralimpiadi di Londra 2012 e Rio 2016, dovrà guardarsi le spalle dalla Contrafatto (Atletica Milardi), bronzo a Rio dietro proprio alla bergamasca e primatista italiana indoor, e dalla giovanissima Sabatini, già entrata a far parte del gruppo sportivo delle Fiamme Gialle grazie agli ottimi risultati maturati negli ultimi mesi. La Caironi sarà impegnata anche nel salto in lungo, specialità in cui detiene il primato mondiale con la misura di 5 metri.
 
Sulla distanza dei 60 metri T64, a livello maschile, riflettori puntati sugli atleti Simone Manigrasso (Fiamme Gialle) e Raffaele Di Maggio (Anthropos Civitanova), mentre per la categoria T63 si sfideranno Lorenzo Marcantognini e Alessandro Ossola, entrambi atleti della Sempione 82. La società piemontese è rappresentata anche da Nicholas Zani per la T33 e da Riccardo Bagaini, in pista nei 200 e 400 metri di categoria T47.  
Proprio Zani afferma: “Amo le distanze lunghe, come i 400, gli 800 ma anche i 1500 metri. L’atletica è la mia vita – assicura – Tokyo è ancora lunga ma cercherò di lavorare per quell’obiettivo”. Prima uscita a livello indoor per Valentina Petrillo, della Omero Bergamo, atleta trasgender e ipovedente, impegnata nella T12. Ancora in tema di corse, le gare del PalaIndoor di Ancona vedranno quindi Ndiaga Dieng (Anthropos Civitanova) affrontare gli 800 metri T20 nonché il ritorno ai 1500 T11 di Annalisa Minetti (Fiamme Azzurre), bronzo su questa distanza alle Paralimpiadi di Londra 2012.
 
Nel lungo, grande attesa per le prove di Roberto La Barbera (Pegaso) nella T64, Francesca Cipelli (Veneto Special Sport) nella T37 e Antonella Inga (Freemoving) nella T12. In contemporanea, presso il Campo Italico Conti, si disputeranno le competizioni valide per il Campionato Invernale Lanci. Tanti i campioni presenti anche in questa competizione, tra questi Lorenzo Tonetto (Trionfo Ligure) nel disco F64, Stanislav Ricci (Francesco Francia) nel giavellotto F63 e Alessio Talocci (Anthropos Civitanova) nella F20. In campo femminile, attenzione riposta nelle gare di Chiara Masia (Polisportiva Luna e Sole) nel peso F20 e della veterana di classe F55 Carmen Acunto (Handy Sport Ragusa). (a cura del Cip)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati