SuperAbile







Calcio amputati: dal 12 al 13 settembre, a Lignano Sabbiadoro, il girone di andata del secondo Campionato Italiano

In campo, oltre ai campioni d’Italia del Montelabbate, Vicenza Calcio, Fabrizio Miccoli e Levante C. Pegliese. Padoan, capitano del Vicenza: “Siamo pronti per questo grande evento”. Bonaventuri, del Montelabbate: “Dopo tanti mesi di chiusura ripartiamo”

11 settembre 2020

ROMA - Tre giorni di gare, quattro squadre in campo, un Tricolore in palio: prende il via da Lignano Sabbiadoro la seconda edizione del Campionato Italiano di calcio amputati. Vicenza Calcio, Fabrizio Miccoli e Levante C. Pegliese: queste le tre formazioni che proveranno a strappare alla Nuova Montelabbate il titolo che si è cucito sulle maglie nel novembre scorso, quando, ai rigori, il club marchigiano si è imposto in finale sul Vicenza. Dal 12 al 13 settembre, il campo del Villaggio Marzotto ospita il girone di andata del torneo nazionale. Si inizia sabato 12 alle ore 9 con il match tra i marchigiani del Montelabbate e i pugliesi della Fabrizio Miccoli. A seguire, in campo i veneti del Vicenza e i liguri del Levante (ore 10.30). Nel pomeriggio, alle 17.30, il Levante affronta la Fabrizio Miccoli. Chiude la giornata la sfida tra Montelabbate e Vicenza (ore 19). Due gli incontri in programma domenica 13 settembre: alle 7.30 si affrontano Montelabbate e Levante, mentre alle 8.30 scenderanno in campo Fabrizio Miccoli e Vicenza. “Ci siamo quasi – dichiara Salvatore La Manna, del Vicenza Calcio – ringrazio la società per questi dieci giorni di allenamenti duri ma di ottima qualità. Grazie al Mister Maria Alejandra Argento ma un ringraziamento va anche a tutti i miei compagni per la loro stima”.

 

Gli fa eco il capitano della formazione veneta, Emanuele Padoan: “Siamo pronti per questo grande evento – avverte - non è stato semplice non competere per un anno intero ed è stata dura mantenere la concentrazione per così tanto tempo. Dopo esserci allenati per tutta l’estate, ci sono tutte le motivazioni per vivere un grande weekend di sport”.

 

David Bonaventuri difende i colori dei campioni d’Italia del Montelabbate: “Dopo tanti mesi di chiusura ripartiamo – dichiara – per preparaci al Campionato ci siamo allenati a Bagni di Lucca, rispettando ovviamente tutte le disposizioni anti-Covid, dove abbiamo svolto molto esercizio fisico e dove siamo stati accolti benissimo”.

 

Cristian Camoirano è il portiere del Levante: “Ho sempre ricoperto ruoli quali difensore o centrocampista, dove, mi dicevano, ero bravo, ma ora sto giocando in porta: che dire, proviamoci. Camoirano ha subito la perdita della mano destra a quattordici anni: “E’ nato tutto come un esperimento ma ora il calcio amputati è un ottimo motivo per stare con un gruppo di amici che condividono una passione che credevano fosse persa. Il nostro movimento, d’altra parte, punta proprio a questo – aggiunge – ovvero cercare di aiutare, con lo sport, tutti quelli che, come noi all’inizio, credono non si possa fare più sport. Oggi, infatti, insegno judo e gioco a pallone – conclude l’estremo difensore ligure – questo vuol dire che lo sport è speranza, lo sport è vita”. (a cura del Cip)


Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati