SuperAbile







Buono il terzo posto di Daniele Parrettini nel campionato italiano di Federcaccia di tiro a volo disputato a Fano

Antonio Maracchia quarto al Campionato Italiano di tiro a segno in corso a Bologna. Marta Nizzo e Stefano Selva saranno tra i 49 atleti italiani che gareggeranno ai 22esimi World Transplant Games

29 luglio 2019

BOLOGNA - Quarto posto per il folignate Antonio Maracchia al Campionato italiano di tiro a segno, in corso fino a domenica 28 luglio a Bologna, in cui ha partecipato per la categoria R1 nel tiro con la carabina ad aria compressa, sulla distanza di 10 metri. L'atleta paralimpico, tesserato con il Tiro a Segno di Spoleto, ha conquistato nelle varie prove 342.1 punti.
 
CAMPIONATO ITALIANO FEDERCACCIA - Nei giorni scorsi, invece, un altro atleta umbro, Daniele Parrettini, era arrivato terzo, nella categoria PT1, al secondo Campionato italiano Federcaccia di tiro a volo, disputato a Fano. 
 
WORLD TRANSPLANT GAMES - Marta Nizzo (per il tennis) e Stefano Selva (per il tiro con l’arco, bowling, calcio e 1500 metri), invece, saranno tra i 49 atleti italiani che gareggeranno ai 22esimi World Transplant Games, in programma a Newcastle dal 17 al 24 agosto 2019. I due umbri faranno parte della nazionale azzurra trapiantati, guidata dall’Associazione Nazionale Emodializzati Dialisi (Aned) Onlus e sostenuta dal Comitato Italiano Paralimpico (Cip), mettendosi alla prova nel più importante evento internazionale riservato ad atleti portatori di trapianto. “Sono orgogliosa di poter prendere parte per la terza volta al mondiale”, afferma soddisfatta Marta Nizzo. “Non è una cosa scontata – prosegue – e sono fiera di poter indossare ancora una volta la maglia azzurra in onore del mio donatore. Per me è qualcosa di speciale poter testimoniare attraverso il tennis l’importanza della donazione organi e il ritorno alla vita. Voglio ringraziare proprio tutti quelli che in questo periodo mi stanno dimostrando vicinanza e tifo, ringrazio la Mef tennis events che ha supportato la mia avventura e i miei istruttori dell’Anam. Un ringraziamento speciale anche all’Aned sport che ci accompagna come membro del World Transplant Games supportato dal Comitato Italiano Paralimpico”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati