SuperAbile







Nelle Marche le finali di Euroleague 2 di basket in carrozzina

La manifestazione, una delle maggiori competizioni a livello internazionale della disciplina alla quale partecipano le 8 migliori formazioni europee compresa la Santo Stefano Sport, si terrà a Porto Potenza Picena e a Porto Recanati dal 26 al 28 aprile

24 aprile 2019

ANCONA - Marche protagoniste dello sport paralimpico grazie alle finali di Euroleague 2 di basket in carrozzina. La manifestazione, una delle maggiori competizioni a livello internazionale della disciplina alla quale partecipano le 8 migliori formazioni europee compresa la Santo Stefano Sport, si terrà a Porto Potenza Picena e a Porto Recanati dal 26 al 28 aprile. Rientra tra i 'grandi eventi’ promossi dalla Regione Marche per incentivare il turismo sportivo.
 
"Ospitare queste finali è già un risultato storico e facciamo un grosso 'in bocca al lupo’ alla Santo Stefano affinché al risultato storico si associ anche quello sportivo- premette il presidente della Regione Marche Luca Ceriscioli-. Questa competizione internazionale rientra in una strategia regionale che mira a ospitare tutte le opportunità sportive che danno visibilità alle Marche. È un bel modo per raccontarci che unisce alla dimensione sociale anche lo spettacolo. La Regione crede davvero nel concetto di sport per tutti tanto che sostiene progetti che incentivano lo sport a scuola, nelle carceri e tra gli anziani". Organizzatrice dell'evento, dal quale uscirà la vincitrice dell'Euroleague 2, è la Santo Stefano: società sportiva di Porto Potenza Picena che da oltre 40 anni consente a tanti giovani diversamente abili di praticare sport paralimpici (basket, atletica, lanci e tiro a segno). "È un onore organizzare un evento di questo genere- commenta il presidente della società Mario Ferraresi-. Arriveranno 200 persone, tra atleti e staff, da 6 paesi diversi".
 
Il presidente del comitato paralimpico marchigiano Luca Savoiardi ha sottolineato come "questi appuntamenti siano importanti perché oltre all'evento agonistico si va a toccare anche l'aspetto del welfare e della promozione turistica culturale delle Marche" mentre il coach della Santo Stefano Roberto Ceriscioli, fratello del governatore, ha ringraziato tutti coloro che stanno vicino alla squadra.
 
"Alzare la coppa sarebbe un vero successo ma il mio trofeo è quello che facciamo ogni giorno: come il progetto che facciamo con le scuole- spiega l'allenatore-. Con quello che abbiamo a disposizione facciamo il massimo senza lamentarci e piangerci addosso. Ringraziamo tutti coloro che ci sono stati vicini in questi anni a cui chiediamo di starci ancora più vicini per queste finali e quelle del campionato italiano che ci attenderanno successivamente". Uno dei migliori realizzatori della squadra Andrea Giaretti, presente alla conferenza stampa, lancia il la 'volata’ finale per il suo team. "Abbiamo racimolato tre secondi posti ora vogliamo vincere- spiega-. Il campionato, dove ce la vedremo in finale contro Cantù e la Euroleague che giocheremo in casa".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati