SuperAbile







Il grande gesto del calciatore Fabio Caramel: lascia la partita per donare il proprio midollo osseo

Venticinquenne difensore dello Spinea, non ha esitato a rinunciare a una partita particolarmente importante, supportato in pieno dalla sua società sportiva e dai compagni, dopo aver ricevuto una telefonata che gli comunicava la sua compatibilità con una donna in condizioni gravi. Il presidente della Regione Veneto: “Il miglior campione del calcio italiano”

18 febbraio 2018

ROMA - “Il miglior campione del calcio italiano gioca nel Fc Spinea 1966, in Veneto, provincia di Venezia. Ha segnato un goal meraviglioso che nessun rallenty può valorizzare, perché non è entrato in una porta, ma nel cuore”. Con queste parole, il presidente della Regione del Veneto commenta “con orgoglio e riconoscenza” il gesto di Fabio Caramel, venticinquenne difensore dello Spinea, residente a Marcon, che non ha esitato a rinunciare a una partita particolarmente importante, in questo supportato in pieno dalla sua società sportiva e dai compagni, per donare il proprio midollo osseo, dopo aver ricevuto una telefonata che gli comunicava la sua compatibilità con una donna malata in condizioni gravi.
 
“Fabio – aggiunge il Governatore – ha poi dichiarato di non sentirsi un eroe, il che la dice lunga su di che pasta è fatto questo ragazzo e su quanto potente è il messaggio di generosità partito dal suo gesto. Penso sarebbe uno straordinario testimonial a livello nazionale per qualsiasi campagna volta a sostenere la cultura della donazione”.
 
“Non so se Fabio abbia una squadra di calcio del cuore, né quale sia – conclude il presidente del Veneto – ma, se ce l’ha, mi piacerebbe vederlo presto ospite in tribuna d’onore a ricevere la standing ovation di tutto uno stadio. Come dopo un goal di un fuoriclasse. Anzi, di più”.
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati