SuperAbile







Tennistavolo: Giada Rossi e Amine Kalem trionfano alla XIV edizione della Copa Tango

Si tratta del torneo open valido per la qualificazione ai Campionati Mondiali del 2018. La friulana: “Era fondamentale finire questo torneo con un risultato del genere”

29 novembre 2016

ROMA - Tre medaglie d’oro, bel gioco e una buona dose di fiducia in vista dei prossimi importanti appuntamenti: non poteva finire in maniera migliore l’avventura argentina di Giada Rossi e Amine Kalem. Dal 25 al 27 novembre, Buenos Aires ha ospitato la XIV edizione della Copa Tango, torneo open di tennistavolo valido per la qualificazione ai Campionati Mondiali del 2018. L’Italia si è presentata con i due medagliati di Rio 2016: bronzo, per entrambi, ai Giochi Paralimpici. Giada Rossi, impegnata in classe 2-5, ha affrontato e superato, nel girone di qualificazione, l’argentina Nayla Soledad Kuell con il punteggio di 3-0 (11-8, 11-6, 11-1), la cilena Tamara Isabel Monsalve Leonelli sempre per 3-0 (11-8, 11-3, 11-4) e la colombiana Nelly Paola Sanchez Alarcon, atleta di classe superiore (5 per la sudamericana, 2 per la friulana) al termine di un match che l’ha vista rimontare da 0-2 a 3-2 (10-12, 9-11, 13-11, 11-9, 11-6). Approdata in semifinale, la Rossi si è aperta la strada per la finale battendo la colombiana Sara Zoar Leon Darabos per 3-0 (11-3, 11-9, 12-10). Nella sfida per l’oro, l’azzurra si è imposta sull’argentina Maria Costanza Garrone per 3-1 (5-11, 11-6, 11-6, 11-9).
 
“Era fondamentale finire questo torneo con un risultato del genere – commenta Giada Rossi – non è stato facile rimettersi in corsa dopo Rio. Si è trattato di un impegno difficile, contro atlete tutte di classe superiore rispetto alla mia – spiega l’atleta di Zoppola – contro la colombiana Sanchez Alarcon ho avuto difficoltà nella fase iniziale del match, poi sono riuscita a trovare la concentrazione giusta e a portare a casa la vittoria”.
 
Due le medaglie d’oro ottenute a Buenos Aires da Amine Kalem. L’italo-tunisino ha conquistato l’oro nel singolare di classe 9 e l’oro a squadre. Nel singolare, dopo aver superato, per rinuncia, il peruviano Christian Junior Veliz Suarez, Kalem ha vinto nettamente contro il cileno Manuel Felipe Echaveguren Farias per 3-0 (11-4, 11-5, 11-5). In semifinale l’azzurro ha battuto il cileno Valentin Rene Letelier Mendoza con il punteggio di 3-0 (11-3, 11-9, 12-10), per poi andarsi a prendere l’oro grazie alla seconda affermazione per 3-0 contro Echaveguren Farias (11-7, 11-8, 11-3).
 
Nella gara a squadre di classe 9-10, in coppia con l’argentino Dario Andres Neira, Kalem ha vinto il girone composto da cinque coppie, ottenendo quattro successi su altrettante partite. I due si sono imposti, all’esordio, contro i colombiani Diego Armando Jimenez Velandia e Gustavo Alejandro Calvache Diaz, con Kalem e Neira vittoriosi in doppio per 3-0 (11-6, 11-5, 11-6) e Neira vincente su Jimenez Velandia per 3-2 (11-4, 5-11, 11-2, 7-11, 11-5).
 
Seconda partita e seconda affermazione. Contro i cileni Valentin Rene Letelier Mendoza, Sebastian Jesus Diaz Torres e Manuel Felipe Echaveguren Farias, Kalem e Neira hanno battuto per 3-1 (11-3, 11-9, 9-11, 11-5) Letelier Mendoza ed Echaveguren Farias, quindi Neira ha vinto per 3-1 (11-7, 8-11, 11-6, 11-9) su Letelier Mendoza.
 
Il terzo successo è arrivato contro i brasiliani Ricardo Yukio Narusawa e Lucas Dos Santos Carvalho, con il 3-0 (11-4, 11-8, 12-10) in doppio e il 3-1 (11-7, 3-11, 14-12, 11-7) di Neira su Dos Santos Carvalho. I due hanno chiuso il torneo con l’ennesima vittoria. Opposti ai cileni Gustavo Ignacio Castro Serrano e Alvaro Hernan Vega Gutierrez, l’italiano e l’argentino si sono imposti per 3-0 (11-5, 11-3, 11-9) nel doppio, prima del 3-1 (11-9, 7-11, 11-7, 11-2) inflitto da Neira su Vega Gutierrez. (a cura del Cip)
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati