SuperAbile







Basket in carrozzina, Giulianova batte Bergamo e guida la Serie A dopo quattro giornate

Alle sue spalle Cantù e Porto Torres, anch'esse imbattute ma con una partita in meno rispetto al roster abruzzese. I lombardi espugnano il campo di Roma, i sardi quello di Porto Potenza Picena. Adolfo Berdun, guardia di Cantù: "A Roma ho giocato tre anni fantastici. Al Santa Lucia auguro di tornare a essere il club glorioso che è stato in passato"

14 novembre 2016

ROMA - Quattro successi su altrettante partite disputate: è un inizio stagione da incorniciare quello della DECO Group Amicacci Giulianova. Sabato 12 novembre, il roster abruzzese ha collezionato la quarta vittoria nel Campionato Italiano di Serie A di basket in carrozzina, un dato che, complice il fatto di non aver ancora riposato, colloca la formazione allenata da Malik Abes al primo posto solitario con 8 punti, davanti a UnipolSai Briantea 84 Cantù e GSD Porto Torres, che invece il turno di stop lo hanno già osservato.
 
La giornata di sabato ha visto otto squadre scendere in campo. Ad aprire la quarta giornata la sfida di Porto Potenza Picena tra il S.Stefano Banca Marche e il GSD Porto Torres. Pratt (20), Scott (18) e Bates (15) trascinano gli isolani verso il successo esterno per 70 a 52, due punti che consentono ai sardi di rimanere imbattuti e di restare agganciati al treno del Giulianova. In casa marchigiana, non basta la prestazione in doppia cifra del francese Mehiaoui (17) per evitare la sconfitta.
 
Dopo il match del PalaPrincipi è stata la volta di quello del Palasport Alberto Mura di Porto Torres tra Dinamo Lab Banco di Sardegna e Cimberio HS Varese. I lombardi tornano alla vittoria dopo due sconfitte consecutive e lo fanno sul terreno di un Sassari sceso in campo desideroso di cancellare il segno zero dalla casella dei punti. 62 a 51 il punteggio a favore dei ragazzi di Riva, che sfruttano la giornata da 21 punti di Geninazzi per archiviare la pratica già nel primo quarto.
 
A zero resta anche Roma. Sul parquet di Via Ardeatina va in scena Santa Lucia contro UnipolSai Briantea 84 Cantù, la grande classica degli ultimi anni, la rivalità che ha caratterizzato tutte le finali dal 2013 ad oggi. Le difficoltà societarie dei capitolini nel corso dell'estate e il conseguente ridimensionamento tecnico hanno fatto si che i brianzoli si presentassero a questo appuntamento con i favori del pronostico: alla fine il campo ha confermato le gerarchie della vigilia. Sagar (19), Bell (16) e Ruiz Jordan (14) firmano il successo dei campioni d'Italia. In casa gialloblù, Fares (14) e Cavagnini (11) non riescono a portare l'inerzia del match a favore dei romani e alla fine il tabellone segnerà 77 a 46 per Cantù.
 
"A Roma ho giocato tre anni fantastici - ammette Adolfo Berdun - in partite del genere incide tanto cuore e da tempo non mi capitava di provare emozioni simili". "All'inizio eravamo un po' confusi, perché non sapevamo che squadra avevamo di fronte - osserva l'argentino - d'altra parte nelle file del Santa Lucia ci sono sempre tanti giocatori forti". "Per fortuna anche noi lo siamo - sottolinea Berdun - così come lo è Porto Torres, che affronteremo sabato prossimo. In vista di questo match dobbiamo lavorare ancora tanto ma penso che sarà una bella sfida". "Al Santa Lucia auguro il meglio - prosegue il guardia di Cantù - con questa squadra ho vissuto anni di grandi successi. Oggi si stanno ricostruendo e spero che piano piano tornino ad essere il club glorioso che è stato in passato".
 
Quarto successo in stagione, come dicevamo, per Giulianova, che espugna anche il parquet di Bergamo e si conferma al comando. Contro lo Special Bergamo Sport Montello gli abruzzesi vincono 74 a 47, mandando in doppia cifra bel quattro giocatori: Bandura (17), Marchionni (17), Miceli (10), Sanchez (10). Straordinaria, in casa orobica, la prova di Pedretti, 26 punti a referto per lui.
 
Ha riposato il Padova Millennium Basket. In classifica, pertanto, Giulianova guida con 8 punti seguita da Cantù e Porto Torres a 6, quindi Varese e Padova a 4, Porto Potenza Picena e Bergamo a 2, Sassari e Roma a 0. (a cura del Cip)
 
Quarta giornata
Stefano Banca Marche Porto Potenza Picena - GSD Porto Torres 52 – 70
Santa Lucia Roma - UnipolSai Briantea 84 Cantù 46 – 77
Dinamo Lab Banco di Sardegna Sassari - Cimberio HS Varese 51 – 62
SBS Montello Bergamo - DECO Group Amicacci Giulianova 47 74
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati