SuperAbile







In coma e dopo il coma, Leonardi (Besta): “Si attui subito la mozione approvata”

A un anno esatto dall'approvazione all'unanimità, “serve subito un tavolo sulle gravi cerebrolesioni acquisite: vanno garantiti percorsi sia a persone in stato vegetativo sia a chi ne emerge, con gravissime disabilità. Oggi queste persone e le loro famiglie sono abbandonate e ci sono inaccettabili disparità nell'accesso alle cure”

28 ottobre 2022

ROMA - “Vogliamo un tavolo e lo vogliamo domattina! La disparità territoriale nell'accesso alle cure per chi è in coma e soprattutto per chi ne emerge è inaccettabile, a un anno dall'approvazione all'unanimità della mozione!”. Lo chiede con veemenza Matilde Leonardi, direttore di Neurologia nell'Unità di Salute Pubblica, Disabilità e Centro di Ricerca sul Coma dell'Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano. La veemenza di chi sente l'urgenza di una questione che ha a cuore e che riguarda, in Italia, migliaia di persone e le loro famiglie. “Come direttore del Centro per il coma – rilancia – voglio l'attuazione della mozione parlamentare portata avanti dall'onorevole Fabiola Bologna, a nome delle società scientifiche e delle associazioni dei familiari, coordinata dal Besta e approvata all'unanimità il 26 ottobre del 2021: il ministero della Salute ha dato parere favorevole eppure, a un anno esatto di distanza, ciò che chiedevamo con precisione e chiarezza non è ancora stato preso in carico. E' una mozione nata in un momento difficile, nell'ambito di un periodo di pandemia che per chi era ricoverato in una struttura era particolarmente drammatico e complicato: è in quel momento che abbiamo chiesto, innanzitutto, l'attivazione di fondi e un coordinamento che ponga fine a quella discrepanze regionali che si traducono in un'inaccettabile disparità nell'accesso alle cure. Lo abbiamo fatto con una mozione, ma lo hanno fatto anche le famiglie, con la prima e la seconda 'Conferenza nazionale di consenso delle associazioni che rappresentano familiari che assistono una persona in coma, stato vegetativo, minima coscienza e GCA' (la prima nel 2019, la seconda nel 2022), che avanzano le stesse richieste contenute nella mozione”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati