SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Ucraina, Locatelli: prima della guerra bambini già costretti alle cure in altri Paesi

Il presidente del Consiglio superiore di sanità: "Mancano farmaci antiblastici, un buon numero è seguito dall'Ospedale pediatrico Bambino Gesù"

1 marzo 2022

ROMA - "In Ucraina c'è una emergenza umanitaria a tutti gli effetti. Credo che vada data una risposta senza tanti infingimenti. Già anche prima dello scoppio di questa guerra molti bambini ucraini purtroppo dovevano ricorrere a cure in altri Paesi, tra cui il nostro. Al Bambino Gesù ne seguiamo un buon numero proprio per mancanza di quegli standard e talvolta addirittura di disponibilità di farmaci antiblastici". Lo ha fatto sapere Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità e direttore del dipartimento di Oncoematologia dell'ospedale Bambino Gesù di Roma, intervenendo al forum online dal titolo 'Sconfiggere il cancro: una priorità per l'Italia. Le nuove linee guida del Beating Cancer Plan. Dall'Europa all'Italia strategie per eliminare le diseguaglianze nell'accesso a diagnosi e cure', organizzato dal Pd.

"Credo che gli sforzi che vanno profusi in questo momento così drammatico- ha proseguito Locatelli- vadano rivolti anche e soprattutto ai bambini affetti da neoplasia, proprio perché a quelli che saranno i morti di una guerra insensata non vadano a sommarsi anche i decessi dovuti a terapie che non possono essere erogate o a trattamenti che non sono somministrati. Credo che sia un aspetto su cui tutto il Paese possa dare un contributo importante e da pediatra, lo sottolineo, come una vera e propria emergenza sanitaria".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati