SuperAbile






In Salute e ricerca

Notizie


Savona, al via il cohousing per i pazienti psichiatrici

Progetto inaugurato ieri dalla Asl 2, in collaborazione con Arte e Comune. Il governatore Giovanni Toti: "Dobbiamo costruire percorsi di inclusione"

28 luglio 2021

ROMA - Un alloggio di edilizia residenziale pubblica che consenta di ospitare quattro pazienti individuati dal dipartimento di Salute mentale, con l'intento di fargli intraprendere un percorso di reinserimento sociale all'indomani della loro dimissione dalle comunità terapeutiche. E' il progetto di cohousing inaugurato ieri dalla Asl 2 savonese, in collaborazione con Arte e Comune di Savona. "Questo è un esempio di dove deve andare la sanità nella nostra regione e nel nostro paese- afferma il presidente e assessore alla Sanità della Regione Liguria, Giovanni Toti- dobbiamo costruire percorsi per portare i ragazzi che stanno attraversando alcune difficoltà a costruire una nuova vita, grazie anche a un progetto di vita autonoma. Sono certo che questi ragazzi, in futuro, sapranno contribuire alla crescita del nostro territorio".

La ristrutturazione dell'alloggio, messo a disposizione da Arte Savona, ha visto il coinvolgimento degli studenti della scuola edile. "Il progetto di cohousing rappresenta un esempio di collaborazione virtuosa tra enti- aggiunge l'assessore all'Edilizia, Marco Scajola- è fondamentale per i soggetti fragili essere accompagnati in un processo di reinserimento sociale, che passa attraverso alla dimensione abitativa. Oltre alla cura e all'assistenza qui c'è anche una progettualità per dare una nuova vita a tante persone". Per il direttore sociosanitario della Asl 2 savonese, Adriana Brusa, "grazie alla collaborazione con le altre istituzioni, con questo progetto riusciremo a dare agli utenti che occuperanno questi alloggi l'impulso decisivo per riappropriarsi di una vita piena e soddisfacente".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati