SuperAbile






In Protesi e Ausili


Il Nomenclatore Tariffario del 1999

Il Nomenclatore Tariffario è il documento recante le norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del Servizio Sanitario Nazionale.

allegati

30 luglio 2020

Il Nomenclatore Tariffario è il documento recante le norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell’ambito del Servizio Sanitario Nazionale.
Questo documento viene emanato dal Ministero della Salute.

Il Nomenclatore Tariffario attualmente in vigore è quello stabilito dal DM 27 agosto 1999, n. 332, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale 27 settembre 1999, n. 227.

Il Regolamento viene indicato come valido fino al 31 dicembre 2000. Entro tale data, quindi, il Ministero della Sanità avrebbe dovuto ridefinire la disciplina che regola l’assistenza protesica e le sue tariffe.
Con il Decreto Ministeriale 31 maggio 2001, n. 321 è stata prorogata la scadenza fissata, dal 31 dicembre 2000 al 31 dicembre 2001.
All' art.11 del Decreto è stabilito che il Nomenclatore Tariffario debba essere aggiornato periodicamente con cadenza massima triennale.

Contributo principale del DM 31 maggio 2001, n. 321 è stato quello di avere data la possibilità ai soggetti destinatari dei cosiddetti ausili monouso (ausili per stomie, cateteri, ausili per incontinenza, medicazioni per ulcere da decubito o lesioni da pressione e cannule per tracheotomia) di vederseli fornire con la sola certificazione del medico specialista, conferendo a queste persone una “corsia preferenziale” rispetto alle consuete procedure dell’invalidità civile.

Il Decreto è composto di tre parti, il testo e due allegati.

Il primo allegato contiene la descrizione di ausili, ortesi e protesi, che possono essere erogati a carico del Servizio Sanitario Nazionale.
Il secondo allegato fissa i tempi minimi di rinnovo, fornitura e garanzia di ciascun presidio prescritto.

Quando si parla di Nomenclatore Tariffario si intende sia il testo del Decreto che i due allegati, in realtà solo il primo allegato è effettivamente il Nomenclatore Tariffario delle protesi.

Il primo allegato è articolato, a sua volta in tre elenchi.

Il primo elenco comprende i dispositivi realizzati su misura o che richiedono un intervento di personalizzazione.
Questi dispositivi sono, quindi, destinati ad essere utilizzati da una determinata persona e vengono personalizzati fin dalla progettazione.
In questo elenco sono certamente compresi anche dispositivi realizzati in serie, ma che necessitano di un intervento tecnico di adattamento o di modifica alle esigenze della persona che lo utilizzerà.
Le modifiche e le personalizzazioni devono sempre essere prescritte da un medico specialista.
Nell’elenco sono indicate anche le tariffe massime per ogni prodotto, tali tariffe possono essere ridotte dalle Regioni fino ad un massimo del 20%.

E’ importante ricordare che, nel primo elenco, sono prescrivibili e congruamente tariffate anche tutta una serie di riparazioni.

Il secondo elenco comprende dispositivi realizzati in serie, che non prevedono interventi di adattamento, modifica o personalizzazione, che hanno quindi caratteristiche polifunzionali e sono adattabili direttamente alla persona.

Nel terzo elenco sono indicati i dispositivi che le ASL acquistano e assegnano in uso alle persone che ne facciano richiesta.

Per quanto concerne i prezzi dei dispositivi indicati nel secondo e nel terzo elenco ricordiamo che questi sono determinati in base a  “procedure pubbliche di acquisto” e che questo potrebbe comportare una non omogeneità dei prezzi fra le diverse Regioni e forse tra le ASL stesse.    

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati