SuperAbile






In Protesi e Ausili

Notizie


Il Friuli semplifica l’iter per la fornitura delle protesi

Approvate venerdì le linee di indirizzo regionali per l’assistenza protesica. Una misura che consentirà di avere tempi di risposta certi e procedure rapide per attivare percorsi di fornitura per alcuni presidi e ausili quali carrozzine e letti, ma anche di dispositivi per persone con disabilità transitoria

22 gennaio 2018

TRIESTE- Procedure di fornitura delle protesi più semplici e tempi di risposta più certi. È quanto prevedono le linee di indirizzo regionali per l'assistenza protesica, approvate venerdì scorso nel capoluogo giuliano dalla Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia su proposta dell'assessore alla salute Maria Sandra Telesca. Le novità riguardano innanzitutto -comunica la Regione in una nota- la possibilità di "attivare un percorso semplificato di fornitura per alcuni presidi e ausili (quali ad esempio cuscini antidecubito, per la deambulazione, carrozzine, letti ecc.) comprati dalle aziende tramite procedure pubbliche di acquisto e compresi nei sistemi di riutilizzo aziendali. Per queste tipologie, la prescrizione viene affidata ai medici di medicina generale, in collaborazione con fisioterapisti e infermieri dei servizi territoriali nelle situazioni previste dal provvedimento". Ma non solo, nelle linee di indirizzo viene inserita anche la possibilità di "fornitura di dispositivi, a persone con grave disabilità transitoria, con procedura rapidissima e senza necessità di riconoscimento di invalidità" si legge sempre nella nota nella quale viene specificato che le destinatarie di questo percorso sono le persone "iscritte al sistema sanitario regionale (Ssr) e residenti nel territorio afferente all'Azienda per i servizi sanitari erogante. Nello specifico si tratta di "persone in dimissione protetta da ambiente ospedaliero o da residenza sanitaria assistenziale (Rsa) con necessità di dispositivi/ausili non personalizzati, di quelle in carico ai servizi distrettuali per le quali il medico del distretto o il medico di medicina generale attestino la condizione patologica e di quelle per le quali lo specialista certifichi la patologia e attesti la necessità urgente dei dispositivi/ausili non personalizzati".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati