SuperAbile






In Paralimpiadi

Notizie


Giochi Paralimpici Estivi di Pechino 2008: il canottaggio

Intervista a Paola Grizzetti, Responsabile Tecnico della squadra italiana: "Sarà molto importante l'aspetto psicologico e l'approccio alla gara. Andrà avanti chi riuscirà ad avere più sangue freddo". Per la disciplina del canottaggio si tratta dell'esordio assoluto ad una Paralimpiade

6 agosto 2008

A cura del Cip

ROMA - La prima volta del canottaggio ad una Paralimpiade è racchiusa nelle parole di Paola Grizzetti, Responsabile Tecnico della squadra italiana. "Abbiamo qualificato tutte le barche e definito già la composizione del team - dichiara la Grizzetti -  la selezione degli atleti non è stata certo facile, perché tutti sono cresciuti moltissimo in questo periodo. La speranza è quella di portare a casa qualche medaglia anche se il compito non sarà dei più semplici, considerato che il tasso tecnico, a livello internazionale, è aumentato notevolmente".

Il problema maggiore sarà legato alla tensione per l'esordio assoluto di questa disciplina ad una Paralimpiade, un elemento, però, che molto probabilmente sarà comune a tutte le squadre partecipanti. "L'Italia, come del resto tutte le altre Nazioni, vivrà la situazione nuova di confrontarsi in occasione di un evento come i Giochi Paralimpici, un appuntamento che genera stati d'animo del tutto particolari anche se, a pensarci bene, parliamo di atleti che hanno avuto già modo di misurati in ambito mondiale".

"Bisognerà lavorare molto sull'aspetto psicologico, soprattutto per partire bene sin dalle qualifiche, che saranno durissime. Alla fine credo che andrà avanti chi riuscirà ad avere più sangue freddo".

"Le prime gare saranno subito difficili - conferma la Grizzetti - sicuramente faremo fatica a passare tranquilli ma i ragazzi sono motivati al punto giusto e credono nelle loro capacità. Sanno di potercela fare e personalmente confido molto in loro".

Un gruppo, quello azzurro, molto affiatato, come dichiara la stessa Grizzetti: "La squadra è molto unita e questo è senza dubbio un elemento fondamentale per fare bene".

(7 agosto 2008)

di e.proietti

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati