SuperAbile






In Normativa e Diritti


Invalidità civile: nuovi verbali di revisione con Timbro Digitale

L’INPS con messaggio del 22/04/2021, n. 1650 comunica che è stata rilasciata una funzionalità che consente la creazione di un nuovo tipo di verbale, denominato “con Timbro Digitale”.

10 ottobre 2022

L’INPS con messaggio del 22/04/2021, n. 1650 comunica che, all’interno della procedura “CIC” per la gestione delle revisioni di invalidità civile, è stata rilasciata una funzionalità che consente la creazione di un nuovo tipo di verbale, denominato “con Timbro Digitale”.

Si tratta di un verbale di revisione che replica il precedente, scaduto, aggiungendo in appendice una nuova scadenza di revisione.

Il contenuto del verbale con Timbro Digitale è identico al precedente scaduto, compresa l’indicazione della Commissione medica che ha effettuato l’accertamento sanitario e la data in cui il verbale medesimo è stato reso definitivo.

La nuova funzionalità opera solamente sulle posizioni di revisione presenti nella procedura “CIC” e consente di intervenire unicamente sulla data di revisione nei soli casi in cui questa sia già scaduta.

La Commissione medica, organizzata secondo i consueti criteri, può redigere il nuovo tipo di verbale con Timbro Digitale riportando le stesse informazioni di tipo sanitario del precedente verbale scaduto (anamnesi, diagnosi, giudizio medico legale), ma con una nuova data di revisione.

In particolare, la Commissione medica ha a disposizione le seguenti tre opzioni:
  • proroga della data di revisione già scaduta;
  • annullamento della revisione (il verbale diventa dunque permanente e definitivo);
  • inserimento dell’esonero ai sensi del Decreto Ministeriale del 2 agosto2007 in modo da bloccare eventuali future nuove revisioni, verifiche straordinarie, accertamenti su quella posizione.
A conclusione della compilazione, il nuovo verbale con Timbro Digitale verrà spedito con procedura automatizzata all’indirizzo del cittadino e sostituirà integralmente il precedente verbale di revisione già scaduto.
 
NOTA
Il decreto 2 agosto 2007 del Ministero dell'Economia e il Ministero della Salute individua l'elenco delle patologie escluse dalle visite di controllo per la verifica della permanenza dello stato di invalidità; tale decreto è attuativo dell'art. 6 della Legge 80 del 2006. Il decreto è entrato in vigore dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale (G.U. 27 settembre 2007, n. 225).

Il decreto, attuativo dell'art. 6, comma 3, della legge 9 marzo 2006, n. 80, approva l'elenco delle patologie rispetto alle quali sono escluse visite di controllo sulla permanenza dello stato invalidante e indicazione della relativa documentazione sanitaria, che costituisce parte integrante del presente decreto.

Il decreto individua 12 voci relative a condizioni patologiche per le quali non saranno più necessari controlli e verifiche per continuare a godere del riconoscimento dello stato invalidante. L'individuazione si basa su due elementi: la gravità della condizione e l'impossibilità di miglioramento.
 
Messaggio INPS del 22/04/2021, n. 1650: Invalidità civile. Rilascio aggiornamento procedura “CIC”. Istituzione dei verbali con Timbro Digitale


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando la fonte

di Gabriela Maucci

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati