SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Sanità. In Emilia Romagna nuovo patto col privato per il recupero delle liste d’attesa

Il via libera è arrivato nei giorni scorsi dalla Giunta regionale che ha siglato un apposito protocollo d'intesa. Le risorse a disposizione ammontano a poco meno di otto milioni di euro stanziati dal ministero della Salute

15 luglio 2022

ROMA - La Regione Emilia-Romagna rinnova fino al 30 giugno 2023 l'intesa con gli ospedali privati di Aiop per il recupero delle liste d'attesa. Il via libera è arrivato nei giorni scorsi dalla Giunta regionale che ha siglato un apposito protocollo d'intesa. Le risorse a disposizione ammontano a poco meno di otto milioni di euro stanziati dal ministero della Salute. A questi si aggiungono sette milioni di euro di risorse regionali, l'importo annuale stanziato dal 2020 dopo l'intesa per affrontare insieme la pandemia.

"Con questo accordo- sottolinea l'assessore alle Politiche per la Salute, Raffaele Donini- diamo una spinta ulteriore al nostro piano operativo per il recupero delle liste di attesa, che si pone l'obiettivo di ritornare nel 2023 ai valori di performance pre-pandemici per le prestazioni differibili o programmabili. La nostra sanità è stata messa a dura prova dalla pandemia, ma il nostro sistema regionale ha comunque garantito le prestazioni urgenti. Rinnovare l'intesa con Aiop vuol dire consolidare una collaborazione proficua e un rapporto ben consolidato nel tempo".

"Il nostro obiettivo- conclude Donini- è recuperare il 90% delle prestazioni monitorate di tipo specialistico, diagnostico e chirurgico entro la fine di dicembre 2022 e il 95% entro il 2023 attraverso un piano di assunzioni per la sanità pubblica da condividere con le organizzazioni sindacali, concordare un piano per l'attività aggiuntiva dei nostri dipendenti professionisti, promuovere l'appropriatezza delle richieste di prestazioni e cogliere la disponibilità del privato accreditato, così come si è manifestata anche nelle fasi più dure della pandemia a supporto della sanità pubblica".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati