SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Pd contro Moratti: lombardia indietro su case di comunità

Girelli (pd): manca cronoprogramma, emilia, toscana e veneto più avanti. 0 - "L'assenza di un cronoprogramma per la realizzazione delle case e degli ospedali di comunità è rivelatrice delle difficoltà che la Regione Lombardia sta riscontrando nella...

6 luglio 2022

ROMA - "L'assenza di un cronoprogramma per la realizzazione delle case e degli ospedali di comunità è rivelatrice delle difficoltà che la Regione Lombardia sta riscontrando nella fattibilità del progetto. Rispetto a Emilia- Romagna, Toscana, Piemonte e Veneto siamo davvero indietro. Mentre servirebbe accelerare, visto anche l'aumento dei contagi da Covid". Così il consigliere del Pd Gianni Girelli, primo firmatario di una interrogazione circa la realizzazione delle case e degli ospedali di comunità in Consiglio regionale, commenta la risposta in aula dell'assessore Letizia Moratti.

"Le rassicurazioni fornite oggi dalla Giunta- spiega Girelli- non tranquillizzano, semmai portano a porsi ulteriori domande circa l'effettiva predisposizione di presidi sanitari sul territorio lombardo, soprattutto in quelle realtà dove mancano proprio".

Girelli ricorda che "sono stati stanziati dal governo centrale 2 miliardi di euro con l'obiettivo di attivare le prime 1430 case di comunità entro il 30 giugno 2026. Regione Lombardia con la delibera del 7 marzo 2022 ha stilato un elenco di 216 case di comunità, 71 ospedali di comunità e 101 centrali operative territoriali da istituire, costruendole ex novo o riqualificando spazi già esistenti, frutto di un lungo lavoro di confronto tra le Ats e le Conferenze dei Sindaci ma, con una successiva delibera del 23 maggio, questo elenco viene rivisto", bloccando "la realizzazione di diciassette Case di Comunità, 5 ospedali di comunità e 3 centrali operative, senza argomentare i motivi".

"La pandemia da Covid 19- conclude Girelli- ha messo in evidenza la debolezza del sistema sociosanitario lombardo e la nostra regione, che si è trovata a dover costruire da zero la rete del territorio, ha voluto 'inaugurare' di fretta e furia una ventina di Cdc in sei mesi, mentre in altre regioni dove da sempre si investe sulla sanità territoriale, come ad esempio l'Emilia-Romagna, il Veneto, il Piemonte, o la Toscana, a inizio 2022 erano già attive rispettivamente 125, 71, 77 e 76 strutture con le caratteristiche delle case di comunità".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati