SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Disabilità, anche in Valle d'Aosta nasce il comitato per l'attuazione della legge 162/98

Il gruppo, apartitico e aperto a tutte le persone con disabilità e ai loro familiari, si è costituito per sostenere anche nella regione alpina "la piena e concreta attuazione della legge 162/98 e della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità. Primo incontro venerdì 29 aprile

22 aprile 2022

AOSTA - Dall'iniziativa di un gruppo di famiglie che si misurano quotidianamente con la disabilità, nasce anche in Valle d'Aosta il comitato per l'attuazione della legge 162/98. Il gruppo, apartitico e aperto a tutte le persone con disabilità e ai loro familiari, si è costituito per sostenere anche nella regione alpina "la piena e concreta attuazione della legge 162/98 e della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità- si legge in una nota- che prevedono l'attivazione di azioni, misure e servizi personalizzati, orientati a promuoverne l'autodeterminazione e la piena partecipazione alla società". Per Davide Vicentini, portavoce del comitato, "tutte le persone, indipendentemente dalle loro caratteristiche fisiche o psichiche, sono cittadini e devono godere dei diritti di tutti. Questo ci dice la Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità". E aggiunge: "Ora, condiviso il principio di fondo, come famiglie ci rendiamo conto tutti i giorni di quanto in Valle d'Aosta ci sia ancora da lavorare. E soprattutto della necessità che le istituzioni modifichino il loro approccio standardizzato per andare verso una personalizzazione dei servizi. Perché le persone con disabilità non sono tutte uguali, hanno bisogno di sostegni specifici e soprattutto hanno il diritto di seguire le proprie aspirazioni come tutti".

Il primo degli eventi organizzati dal comitato è previsto per venerdì 29 aprile, alle 18, nella sala conferenze della Bcc di via Garibaldi ad Aosta. Durante la serata saranno analizzati i contenuti della Convenzione Onu sui diritti delle persone con disabilità insieme a Cecilia Marchisio, docente universitaria e responsabile del Centro studi per i diritti e la vita indipendente dell'Università di Torino, e a Claudio Gilardi presidente del comitato Famiglie 162 del Piemonte, uno dei primi nati in Italia e che ha sostenuto l'avvio del gruppo valdostano. La partecipazione all'incontro è aperta a tutti.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati