SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Disabilità, Alessandria secondo comune italiano ad adottare la Carta europea

Il ministro Erika Stefani, in visita istituzionale nella cittadina piemontese: "Un altro passo importante da parte dei territori verso l'inclusione"

12 aprile 2022

ROMA - "Alessandria sarà il primo Comune del Piemonte e il secondo in Italia ad adottare la Carta europea della disabilità. Ringraziamo il sindaco Gianfranco Cuttica di Revigliasco e l'amministrazione comunale per aver accolto questa sfida che vede Alessandria, insieme ad altre realtà, proiettata alla valorizzazione dei propri servizi, mettendoli a disposizione di un contenitore che permetterà ai titolari della carta di usufruire di sconti e agevolazioni. Quello di oggi è un altro passo importante da parte dei territori verso l'inclusione perché, da una parte, si riconosce tale diritto alle persone con disabilità e, dall'altra, si valorizzano i servizi che un Comune può dare, rendendoli facilmente fruibili a tutti i cittadini". Lo ha detto il ministro per le Disabilità, Erika Stefani, in visita istituzionale nella cittadina piemontese.

In occasione della visita è stata simbolicamente sottoscritta la convenzione tra Comune e ufficio per le Politiche in favore delle persone con disabilità che consentirà ai titolari della Carta europea della disabilità di fruire di specifiche agevolazioni, promozioni e servizi nell'ambito dei musei, delle strutture e centri sportivi del territorio locale, gestiti direttamente o indirettamente dal Comune di Alessandria.

Nella sala del Consiglio comunale di Alessandria il ministro ha incontrato il sindaco, l'assessore del servizio disability managementm Piervittorio Ciccaglioni, e il disability manager del Comune, Paola Testa, alla presenza dell'onorevole Riccardo Molinari e dell'assessore regionale alla Cultura, al Turismo, al Commercio, Vittoria Poggio, e del presidente della Provincia, Enrico Bussalino. All'incontro, oltre alle autorità locali e ai rappresentanti istituzionali del territorio, hanno partecipato i responsabili delle associazioni che hanno sottoscritto con il Comune di Alessandria il protocollo d'intesa del progetto 'Diamoci una mano' e i componenti dell'Unità operativa comunale Peba (Piano eliminazione barriere architettoniche).

"Ringrazio il ministro Stefani, nella certezza che la sottoscrizione della Convenzione cui è legata la sua visita istituzionale, che consentirà ai titolari della Carta europea della disabilità di fruire di specifiche agevolazioni nella nostra città, rappresenti un tassello importante di una strategia in cui l'efficacia delle azioni poste da un ente locale, d'intesa con i diversi stakeholders pubblici e privati coinvolti in questa materia, sarà ulteriormente rafforzata proprio dalla sinergia approvativa e di sostegno che giunge dal governo- ha evidenziato il sindaco di Alessandria- L'aspetto che ritengo sia utile sottolineare è quello che pone in relazione la presenza del ministro con l'insieme di azioni, attenzioni, ascolti e scelte operative con cui Alessandria manifesta in modo esemplare la propria sensibilità al tema sociale e il proprio dinamismo nell'ambito della solidarietà e della tutela dei diritti dei cittadini, con un occhio di riguardo proprio alle persone con disabilità".

"Noi alessandrini ci riconosciamo da secoli nel motto 'Deprimit elatos, levat Alexandria stratos' ossia 'Alessandria umilia i superbi ed esalta gli umili', e proprio questa sensibilità è alla base dell'azione quotidiana svolta dall'amministrazione specificamente in ambito sociale- ha commentato l'assessore al servizio di disability mager, Piervittorio Ciccaglioni- Si tratta di un'azione che ha ispirato molteplici progetti, tra i quali cito il recente 'Diamoci una mano', che ci vede attivi, insieme a soggetti pubblici e privati alessandrini, nel rispondere al meglio ai cittadini sui temi della disabilità, dei disturbi e delle fragilità di vario genere mediante l'attivazione di un filo diretto con esperti in materia di bisogni speciali, ma anche l'attenzione alle problematiche rappresentate dall'Unità operativa comunale del Piano eliminazione barriere architettoniche e non ultima la Convenzione stipulata oggi, che consentirà ai titolari della Carta europea della disabilità di fruire di specifiche agevolazioni: gesti concreti, scelte precise, contenuti coerenti, come concreta, precisa e coerente è la presenza del ministro Stefani oggi ad Alessandria", ha concluso Ciccaglioni.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati