SuperAbile






In Normativa e Diritti

Notizie


Abruzzo, Marsilio: il piano sociale 2022-24 arriva in un momento drammatico

Il governatore commenta il programma per il sociale e l'inclusione e contro le povertà approvato la settimana scorsa e presentato questa mattina: "Dobbiamo essere pronti ad aiutare i più fragili"

3 marzo 2022

ROMA - "Il piano sociale ha previsto un lungo confronto con il partenariato, con il terzo settore, con le onlus, con il mondo della fragilità, delle dipendenze, degli ordini professionali e delle categorie". Così il presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, ha commentato il programma per il sociale e l'inclusione e contro le povertà ("Includere per contrastare le fragilità: protezione, inclusione e opportunità di vita") approvato la settimana scorsa dal Consiglio regionale e presentato questa mattina a palazzo Silone.

"Un mondo molto vasto che impatta sulle politiche sociali, di inclusione sociale, di lotta all'emarginazione, di lotta per il superamento della povertà, marginalità e dell'isolamento in cui molte persone si trovano a vivere. Quindi - ha aggiunto Marsilio - costruire un piano con tutti gli strumenti per superare questi problemi e di questo rilievo per l'inclusione delle categorie escluse dalla società e dalle opportunità che questa offre) è un lavoro molto intenso, come lo sarà poi realizzarlo nel concreto. Sarà lì che poi misureremo i risultati; intanto, però, siamo orgogliosi di aver investito risorse finalmente adeguate: parliamo del triplo di quelle previste e stanziate in passato, a cui si aggiungono quelle dei piani operativi nazionali ed europei. Il piano è stato approvato in una sola seduta di Consiglio. Un importante passo in avanti, ringrazio l'assessore e il dirigente ma anche tutto il Consiglio regionale. Cade nel momento forse più drammatico della nostra storia. Speriamo che i venti di guerra possano fermarsi al più presto, ma restando realisti questo è il periodo più delicato nella storia mondiale dal secondo dopoguerra. Ci saranno reazioni e conseguenze a migliaia di chilometri in termini di tensioni e di impoverimento che porta sempre con sé una situazione di conflitto e che inevitabilmente pagheranno i più deboli, penso ad esempio ai profughi, alla crescita delle povertà legate alla crisi che arriverà a colpire l'economia e quindi le famiglie, essendo già nel pieno della tempesta post covid-19. Ma queste risorse inserite in piano organico è ciò che serviva. Un programma - ha concluso il presidente della Regione - misurato sui reali bisogni della società abruzzese".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati