SuperAbile







Fondo per le vittime Amianto-20% per il 2020

Fondo vittime amianto per l'anno 2020 è fissata in misura pari al 20% della rendita annua. Decreto Interministeriale n. 14595 del 10 dicembre 2020,

8 gennaio 2021

Il  Decreto Interministeriale n. 14595 del 10 dicembre 2020, decreta la misura complessiva  della prestazione aggiuntiva del Fondo per le vittime dell’amianto per l’anno 2020 fissata in misura pari al 20%, adottato sulla base della determinazione Inail n. 162 del 17 settembre 2020.

Prestazione aggiuntiva finanziata dal Fondo per le vittime dell’amianto è destinato:

ai titolari di rendite per malattie correlate all’esposizione all’’amianto
agli eredi titolari di rendita ai superstiti 

Il finanziamento del fondo è a carico:
per tre quarti del bilancio dello Stato 
per un quarto dalle imprese attraverso una addizionale sui premi assicurativi relativi ai settori di attività che hanno comportato una maggiore esposizione all’amianto. 







Fondo per gli anni 2018-2019-2020 (Legge di bilancio n. 205 del 2017)
 
Incrementata la dotazione finanziaria del fondo a carico del bilancio dell’Istituto, contemporaneamente si sospende il finanziamento a carico dell’imprese, per il triennio 2018/2019/2020 non si applica l’addizionale sui premi assicurativi.
 
Modalità di erogazione della prestazione
La prestazione aggiuntiva del Fondo per le vittime dell’amianto è liquidata d’ufficio dall’Inail mediante l’erogazione di due acconti e un conguaglio, ossia:
  • pagamento dell’acconto nella misura del 10% del rateo di rendita è corrisposta mensilmente unitamente al rateo di rendita, risorsa a carico del bilancio Inail.
  • pagamento del secondo acconto, sulle risorse residuate dopo il pagamento del 10% a carico del finanziamento dal bilancio dell’Inail è fino ad esaurimento dello stesso.
  • Conguaglio finale, trasferite dal bilancio dello Stato, è fissato di norma nel mese di luglio dell’anno successivo a quello di competenza della prestazione su verifica della disponibilità delle risorse statali.
 
Dotazione e finanziamento del Fondo
 
  2018 2019 2020
Stato 22.000.000 22.000.000 22.000.000
Imprese
/
/
/
INAIL 27.000.000 27.000.000 27.000.000
Totale 49.000.000 49.000.000 49.000.000
       
 Legge 27 dicembre 2017, n. 205
 
 
Modalità di accesso all’erogazione della prestazione
l’interessato deve presentare alla sede territoriale Inail competente per domicilio o trasmettere tramite raccomandata a/ro tramite pec, apposita istanza sulla modulistica allegata circolare 36 del 21 settembre 2018, alla  (Mod.190).

Con la suddetta istanza, l’avente diritto autocertifica, sotto la propria responsabilità i propri dati anagrafici, i periodi di residenza in Italia e gli elementi necessari comprovanti l’esposizione familiare e/o ambientale alle fibre di amianto sul territorio nazionale.

L’istanza deve essere corredata dalla documentazione sanitaria attestante che il soggetto è affetto da mesotelioma e contenere l’indicazione dell’epoca della prima diagnosi, ai fini della valutazione della compatibilità dei periodi di esposizione-familiare o ambientale- all’amianto con l’insorgenza della patologia.

La documentazione sanitaria deve essere rilasciata da un Ente ospedaliero pubblico o privato accreditato dal Servizio sanitario nazionale, ivi compresi gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico (Irccs); può ritenersi valida la copia della cartella clinica, o della lettera di dimissioni, sempre che dalle stesse si riesca a desumere la diagnosi di mesotelioma e l’epoca della prima diagnosi.

INPS
La circolare INPS 19 gennaio 2018, n. 7, (Pensione di inabilità per soggetti affetti da malattie, di origine professionale, derivanti da esposizioni all’amianto, ai sensi dell’articolo 1, comma 250, della legge 11 dicembre 2016, n. 232). a firma congiunta dei Direttori Generali INPS e INAIL, fornisce le istruzioni per il riconoscimento della pensione di inabilità in favore dei soggetti affetti da particolari patologie professionali e per il pagamento delle indennità di fine servizio in applicazione del disposto dell’articolo 1, comma 250, legge 11 dicembre 2016, n. 232.

La norma individua i destinatari, i requisiti amministrativi e tassativamente le patologie rilevanti per accedere alla pensione di inabilità.
.
L’erogazione della prestazione è condizionata da limiti annuali di spesa ed è subordinata al monitoraggio effettuato sulle domande di riconoscimento delle condizioni per l’accesso al beneficio.
 
Per l’incompatibilità con l’assegno mensile di assistenza vale il principio del trattamento più favorevole, secondo le modalità previste dalla circolare INPS 14 luglio 1993, n. 164.
Per i lavoratori aventi diritto le indennità di fine servizio sono corrisposte nel momento in cui il soggetto ha maturato il diritto sulla base della disciplina vigente
 
 Di seguito i recapiti di associazioni e patronati rappresentati all’interno del Comitato amministratore del Fondo, che possono fornire assistenza per la presentazione dell’istanza di accesso alla prestazione
 
 
Per ulteriori informazioni
  • numero verde superabile 800.810.810.
  • dall'estero e da mobile al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al piano tariffario del gestore utilizzato)
  • scrivi all'esperto: superabile@inail.it
si informa che il Contact Center integrato SuperAbile Inail  è  anche multilingue


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore

immagine tratta da pixabey.com

 
 
 

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati