SuperAbile







Scuola. Maestra con sclerosi giudicata inidonea, “intervenga il ministro”

Succede a Cagliari. Il deputato della Lega Dario Giagoni presenta un’interrogazione. “L'insegnante di Nuraminis convive con la sclerosi multipla da ben 27 anni, è entrata in ruolo due anni fa”

8 novembre 2022

CAGLIARI - Maestra con la sclerosi multipla giudicata 'inidonea' all'insegnamento, fari del deputato della Lega Dario Giagoni che presenta un'interrogazione. "Ho avuto modo di parlare con maestra Emanuela, ho sentito dalla sua voce l'amore per l'insegnamento, l'amore per i suoi ragazzi, la voglia di seguire con loro un percorso capace di instillare in loro il seme dell'integrazione, integrazione reale che non si spaventa nel vedere e toccare la disabilità", premette Giagoni che quindi spiega: "L'insegnante di Nuraminis convive con la sclerosi multipla da ben 27 anni, è entrata in ruolo due anni fa, grazie alle liste protette e alle leggi 68 e 104, dunque non si comprende come chi di dovere non fosse a conoscenza delle oggettive difficoltà fisiche a cui era soggetta".

L'esponenete del Carroccio non vuole "assolutamente puntare il dito ne sentenziare le decisioni di chi è certamente più competente di me in materia, ma vorrei solo che venisse fatta luce sulla questione, vorrei si lavorasse per sapere se i criteri sono stati rispettati e vorrei soprattutto che il ministro dell'Istruzione intervenisse affinché la dignità di un insegnante non venga mai calpestata". Quindi Giagoni sottolinea che "Non possiamo assistere impassibili, infatti, di fronte a questi demansionamenti che, per assurdo, implicano lo svolgimento di mansioni non meglio identificate è una variazione contrattuale con passaggio da ventiquattro ore di docenza, nel caso specifico, a trentasei ore". Purtroppo, l'amara constatazione di Giagoni, "la situazione vissuta da Maestra Emanuela non è unico caso isolato, pertanto auspico da parte del Miur vi siano iniziative di carattere normativo atte a garantire una reale inclusione e garanzia di trattamento per le persone affette da disabilità".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati