SuperAbile







Università, Pd: a Forlì un corso per interprete della lingua dei segni

Interrogazione in regione con primo firmatario il consigliere Giuseppe Paruolo. “A oggi non risultano esistere, in Emilia-Romagna, percorsi universitari idonei a ottenere la qualifica”

23 giugno 2022

FORLÌ - Attivare un corso per interpreti di lingua dei segni al campus di Forlì dell'Università di Bologna. E più in generale sostenere questi interpreti. Questa la richiesta che avanza a livello regionale il Partito democratico con una interrogazione con primo firmatario il consigliere Giuseppe Paruolo.

"A oggi- argomenta- non risultano esistere, in Emilia-Romagna, percorsi universitari idonei a ottenere la qualifica, con il rischio di creare un vuoto formativo e il conseguente blocco della professione di Interprete in lingua italiana dei segni". L'Università di Forlì, proseguono i dem, potrebbe allora essere "un luogo idoneo per attivare un corso per Interpreti di lingua italiana dei segni Lis, dal momento che è sede dell'Università per interpreti e traduttori". L'interrogazione chiede dunque alla giunta regionale "se condivida l'importanza di garantire continuità nell'ottenimento della qualifica di Interprete in lingua italiana dei segni Lis e se abbia già sollecitato l'attivazione di un corso". Il Pd vuole inoltre sapere "quali siano gli orientamenti a proposito dell'attività di ricerca sull'interpretariato nelle Università, l'introduzione di corsi di studio con ricercatori della Lis e, infine, di docenti sordi, e se ritenga opportuno valorizzare il ruolo dell'Ente nazionale sordi nell'ambito del suo insegnamento".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati