SuperAbile







Lavoro, Lapam: a gennaio e febbraio 12mila infortuni in Emilia-Romagna

È quanto emerge da un'analisi dell'ufficio Studi di Lapam Confartigianato Modena e Reggio Emilia

22 aprile 2022

MODENA - Sono 12.695 gli infortuni sul lavoro accaduti in Emilia-Romagna e denunciati all'Inail nei primi due mesi dell'anno. Emerge da un'analisi dell'ufficio Studi di Lapam Confartigianato Modena e Reggio Emilia. In dettaglio, 11.519 incidenti sono avvenuti durante il lavoro e 1.176 negli spostamenti connessi all'attività professionale. Le denunce, rispetto al 2021, sono cresciute di oltre 2.000 unità, pari ad un aumento del 20,3%. Gli infortuni mortali denunciati in regione sono stati 11 (otto in occasione di lavoro e 3 in itinere), 1 in meno rispetto ai primi due mesi del 2021 (-8,3%). La provincia di Modena conta il 18,1% degli infortuni regionali, in aumento del 13,4% rispetto a un anno fa e un solo incidente mortale, in linea col 2021.

"Era purtroppo ipotizzabile un aumento degli infortuni sul lavoro, a causa dell'uscita dalla pandemia che negli ultimi due anni aveva in qualche modo frenato questo fenomeno- commenta il segretario provinciale Lapam Carlo Alberto Rossi- ma non dobbiamo né vogliamo arrenderci". Tornando ai numeri, per quanto riguarda le denunce di infortunio avvenute in regione, sono state 9.739: un quarto nell'industria (il 25,6%), oltre un quinto nel terziario (il 22,6%), il 14,3% in altre e appena il 6,7% (657 denunce) nell'artigianato. Di queste 225 avvengono nelle costruzioni, 155 nel settore metalli e macchinari e 48 in trasporti e magazzini. "La sicurezza sul lavoro è determinante e le piccole e medie imprese hanno particolarmente a cuore questo tema. Come associazione siamo impegnati a fare il massimo per sostenerle e per aumentare la cultura della sicurezza, anche attraverso Pas (Progetto ambiente sicuro) la nostra realtà che si occupa di questa tematica", conclude Rossi.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati