SuperAbile







Valutazione alunni con disabilità scuola secondaria di primo grado (ex media)

La scuola secondaria di primo grado, della durata di tre anni, si articola in un periodo didattico biennale e in un terzo anno, che completa prioritariamente il percorso disciplinare ed assicura l'orientamento ed il raccordo con il secondo ciclo.

21 settembre 2022

Il Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 62 sulle norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo, in vigore dal 1 settembre 2017, e il Decreto Ministeriale 3 ottobre 2017 n. 741 presentano alcune novità.
E' confermata la frequenza di almeno tre quarti del monte ore annuale personalizzato, ai fini della validità dell'anno scolastico, per la valutazione finale degli alunni. Rientrano nel monte ore personalizzato di ciascun alunno tutte le attività oggetto di valutazione periodica e finale da parte del consiglio di classe. Con delibera del collegio dei docenti possono esserci motivate deroghe al suddetto limite per i casi eccezionali, congruamente documentati, purché la frequenza effettuata fornisca al consiglio di classe sufficienti elementi per procedere alla valutazione. Per gli alunni con disabilità con Piano Educativo Individualizzato (PEI) in cui è prevista una riduzione di orario, la frequenza deve essere calcolata in base all'orario previsto.
 
L'ammissione alla classe successiva o all'esame conclusivo avviene per delibera del consiglio di classe e nel caso non vi siano sufficienze in alcune discipline la scuola deve attivare specifiche strategie per il miglioramento dei livelli di apprendimento. Per gli alunni con disabilità si fa riferimento al Piano Educativo Individualizzato anche con prove differenziate agli esami che hanno valore equivalente ai fini del superamento dell'esame stesso e del conseguimento del diploma. Le prove differenziate devono essere idonee a valutare il progresso dell'alunno in rapporto alle sue potenzialità e ai livelli di apprendimento iniziali e sono sostenute anche con l'uso di attrezzature tecniche e sussidi didattici, nonché di ogni altra forma di ausilio tecnico necessario.
 
Agli alunni con disabilità che non si presentano agli esami viene rilasciato comunque l'attestato dei crediti formativi che è titolo idoneo per l'iscrizione alla scuola secondaria di secondo grado o ai percorsi di istruzione e formazione professionale, al solo fine di conseguire altro attestato.
 
Gli alunni con disabilità che compiono i 18 anni prima dell'inizio dell'anno scolastico (con diploma o attestato) che vogliono iscriversi al primo anno della scuola secondaria di secondo grado, lo possono fare solo nei corsi per gli adulti, godendo di tutti i diritti previsti per gli alunni con disabilità frequentanti le scuole del mattino (Ordinanza Ministeriale del 29 luglio 1997 n. 455).

 
Riferimenti normativi

Contrasto alla diffusione del contagio da COVID-19 in ambito scolastico a.s. 2022/23 (Vademecum del Ministero dell'istruzione con le principali indicazioni per il contrasto della diffusione del Covid-19);

Protocollo d'intesa tra Ministero dell'istruzione e Ministero della salute 2022 (Il Protocollo prevede la costituzione di un comitato e la formazione di gruppi di lavoro specifici ai quali potranno partecipare esperti del mondo della scuola, dell'università, della sanità e delle associazioni);

Ordinanza Ministeriale del 14 marzo 2022 n. 64 (Esami di Stato nel primo ciclo di istruzione per l'anno scolastico 2021/2022)
Nota del 30 novembre 2021 n. 29452 (Iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2022/2023)

Sentenza TAR su redazione PEI e nota operativa (Annullamento del Decreto interministeriale n. 182/2020 e indicazioni operative per la redazione dei PEI per l'a.s. 2021/2022)

Nota dell'8 giugno 2020 n. 793 (Alunni con disabilità – Reiscrizione alla medesima classe – Indicazioni);

Linee guida per la Didattica digitale integrata (Il documento del 7 agosto 2020 contiene indicazioni operative affinché ciascun Istituto scolastico possa dotarsi di un Piano scolastico per la didattica digitale integrata, dopo l'esperienza maturata durante i mesi di chiusura);

Decreto-Legge 8 aprile 2020 n. 22 (Misure urgenti sulla regolare conclusione e l'ordinato avvio dell'anno scolastico e sullo svolgimento degli esami di Stato);

Decreto Legislativo 7 agosto 2019 n. 96 (Disposizioni integrative e correttive al decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 66, recante: «Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107»);

Nota del 4 aprile 2019 n. 5772 (Indicazioni in merito allo svolgimento degli Esami di Stato nelle scuole del primo ciclo di istruzione e alla certificazione delle competenze. Anno scolastico 2018/2019);

Decreto Ministeriale 3 ottobre 2017 n. 742 (Certificazione delle competenze del Primo Ciclo di Istruzione ai sensi dell'art. 9, comma 3, del decreto legislativo 62/2017);

Decreto Ministeriale 3 ottobre 2017 n. 741 (Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione);

Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 66 (Norme per la promozione dell'inclusione scolastica degli studenti con disabilità, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera c), della legge 13 luglio 2015, n. 107);

Decreto Legislativo 13 aprile 2017 n. 62 (Norme in materia di valutazione e certificazione delle competenze nel primo ciclo ed esami di Stato, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera i), della legge 13 luglio 2015, n. 107);

Legge 13 luglio 2015 n. 107 (Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti);

Decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009 n. 122 Regolamento recante coordinamento delle norme vigenti per la valutazione degli alunni e ulteriori modalità applicative in materia, ai sensi degli articoli 2 e 3 del decreto-legge 1° settembre 2008, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2008, n. 169);
Legge 3 marzo 2009 n. 18 (Ratifica ed esecuzione della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, con Protocollo opzionale, fatta a New York il 13 dicembre 2006 e istituzione dell'Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità);
Legge 30 ottobre 2008 n. 169 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1º settembre 2008, n. 137, recante disposizioni urgenti in materia di istruzione e università);
Legge 25 ottobre 2007 n. 176 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 settembre 2007, n. 147, recante disposizioni urgenti per assicurare l'ordinato avvio dell'anno scolastico 2007-2008 ed in materia di concorsi per ricercatori universitari);
Decreto Legislativo 19 febbraio 2004 n. 59 (Definizione delle norme generali relative alla scuola dell'infanzia e al primo ciclo dell'istruzione, a norma dell'articolo 1 della legge 28 marzo 2003, n. 53);
Legge 28 marzo 2003 n. 53 (Delega al Governo per la definizione delle norme generali sull'istruzione e dei livelli essenziali delle prestazioni in materia di istruzione e formazione professionale);
Ordinanza Ministeriale 21 maggio 2001 n. 90 (Norme per lo svolgimento degli scrutini e degli esami nelle scuole statali e non statali di istruzione elementare, media e secondaria superiore - Anno scolastico 2000-2001);
Ordinanza Ministeriale del 29 luglio 1997 n. 455 art. 4 comma 6 (Educazione in età adulta-Istruzione e formazione);
Decreto Legislativo 16 aprile 1994 n. 297 (Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado);
Legge 5 febbraio 1992 n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate).


Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati