SuperAbile







Riservatezza per i dati sulla disabilità all'Anagrafe degli studenti

Via libera del Garante per la privacy alla dematerializzazione delle procedure per l'assegnazione del personale di sostegno agli studenti con disabilità.

25 maggio 2022

Su richiesta del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca sul trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di disabilità degli alunni censiti nell'Anagrafe nazionale degli Studenti, il Garante per la privacy ha dato il parere favorevole. I dati si riferiscono in particolare:

certificazione dello stato di handicap o dello stato di handicap in situazione di gravità ai sensi della Legge 104 del 1992 (verbale di accertamento);

diagnosi funzionale (DF) dell'alunno alla cui redazione provvede l'unità multidisciplinare di cui all'art. 3, comma 2, del DPR 24 febbraio 1994;

profilo dinamico funzionale (PDF) alla cui redazione provvedono congiuntamente, con la collaborazione dei genitori dell'alunno, l'unità multidisciplinare prevista dall'art. 3, comma 2, del DPR 24 febbraio 1994 e, per ciascun grado di scuola, il personale specializzato della scuola (art. 12, Legge 104 del 1992 e art. 4 DPR del 24 febbraio 1994);

piano educativo individualizzato (PEI) formulato dai soggetti di cui all'art. 5, comma 2 del DPR 24 febbraio 1994 per la formulazione della proposta relativa all'individuazione delle risorse necessarie, ivi compresa l'indicazione del numero delle ore di sostegno (art. 3, DPCM 23 febbraio 2006, n. 185).

Per garantire la massima riservatezza, i documenti citati saranno inseriti in una sezione separata dell'Anagrafe e senza il nominativo dell'alunno con disabilità. Esclusivamente per la cosiddetta assegnazione dei posti in deroga di sostegno, su richiesta della famiglia e previa autorizzazione del Dirigente scolastico, sarà possibile per gli uffici competenti associare i dati identificativi degli studenti con quelli relativi alla loro disabilità, ciò attraverso le specifiche funzioni del sistema informativo del Ministero. Le informazioni degli alunni con disabilità saranno conservate nella sezione separata per tutto il periodo di frequenza nel sistema nazionale di istruzione per poi essere cancellate in modo irreversibile.

Parere Garante privacy del 15 ottobre 2015 n. 535 (Parere su uno schema di regolamento in materia di "Trattamento dei dati idonei a rivelare lo stato di disabilità degli alunni censiti nell'Anagrafe nazionale degli Studenti").


Altri riferimenti

Nota del 6 maggio 2022 n. 1615
(Partizione separata dell'Anagrafe nazionale studenti (ANS) – Nuove funzionalità)

Nota del 30 novembre 2021 n. 29452 (punto 9.1. Iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2022/2023)

Atto di indirizzo del 16 settembre 2021 (Atto di indirizzo concernente l'individuazione delle priorità politiche che orienteranno l'azione del Ministero dell'istruzione per l'anno 2022 e per il triennio 2022-2024)

Decreto del 4 gennaio 2021 n. 2 (Atto di indirizzo concernente l'individuazione delle priorità politiche del Ministero dell'istruzione per l'anno 2021);

Nota del 12 novembre 2020 n. 20651 (Iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2021/2022);

Nota del 3 settembre 2020 n. 11600 (Didattica Digitale Integrata e tutela della privacy: indicazioni generali);

Provvedimento del Garante della privacy 26 marzo 2020 (Didattica a distanza: prime indicazioni);

Scuola e privacy 2019 (Pubblicata sul sito del Garante della Privacy una pagina con 15 domande più frequenti su vari argomenti riguardanti la scuola);

Nota del 3 gennaio 2018 n. 4 (Anagrafe Nazionale degli Studenti a.s. 2017/2018 – Partizione dedicata agli studenti con disabilità);

Decreto Ministeriale 28 luglio 2016 n. 162 (Regolamento recante: Trattamento di dati sensibili idonei a rilevare lo stato di disabilità degli alunni censiti in Anagrafe Nazionale degli Studenti in una partizione separata);

Gestione alunni con disabilità nel rispetto delle norme sulla privacy

Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati