SuperAbile







Competenza in merito ai ricorsi sulle ore di sostegno degli alunni con disabilità

Il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione siciliana (CGA) conferma la giurisdizione del Giudice Amministrativo (TAR) in merito ai ricorsi per le ore di sostegno.

14 luglio 2022

Con la Sentenza del 6 luglio 2016 n. 234, il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione siciliana (CGA) ha risolto il difetto di giurisdizione in capo ai TAR, stabilito con la Sentenza della Corte di Cassazione del 25 novembre 2014 n. 25011, che negava la competenza ai TAR in caso di ricorso per le ore di sostegno, nell'ipotesi che nel Piano Educativo Individualizzato (PEI) fosse stato indicato il numero delle ore di sostegno richieste.
La motivazione della Sentenza della Cassazione del 25 novembre 2014 n. 25011, cambiando l'orientamento giurisprudenziale affermato in una precedente ordinanza, affermava che la competenza a decidere le controversie relative al numero di ore di sostegno non era più del TAR, ma dei tribunali civili perché l'assegnazione di un numero inferiore di ore di sostegno è discriminazione ai sensi della Legge 1 marzo 2006 n. 67. Per risolvere il problema della giurisdizione, il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione siciliana cita la Sentenza del Consiglio di Stato del 23 marzo 2016 n. 7.

Secondo questa Sentenza il ricorso si articola in due richieste: da un lato, chiede l'annullamento del provvedimento sfavorevole del Dirigente Scolastico, con il quale erano state ridotte le ore di insegnamento di sostegno, dall'altro chiede il contestuale accertamento del diritto del minore con disabilità a beneficiare di un'attività di sostegno pari al rapporto massimo previsto e nella diagnosi funzionale che fa da premessa alla successiva definizione del profilo dinamico-funzionale ed adozione di un piano educativo individualizzato.
Quindi l'una e l'altra domanda appartengono alla giurisdizione del Giudice Amministrativo (TAR) in quanto, sottolinea la Sentenza, "risultano intese ad ottenere l'accertamento della spettanza di un numero di ore di sostegno adeguato alle esigenze dell'alunno".
 

Riferimenti normativi

Protocollo d'intesa tra Ministero dell'istruzione e Ministero della salute 2022
(Il Protocollo prevede la costituzione di un comitato e la formazione di gruppi di lavoro specifici ai quali potranno partecipare esperti del mondo della scuola, dell'università, della sanità e delle associazioni);

Ordinanza della Corte di Cassazione 12 gennaio 2021 n. 296 (Competenza territoriale per risarcimento danni cagionati da condotte discriminatorie da parte dell'Amministrazione scolastica nei confronti di un minore con disabilità);

Nota del 30 novembre 2021 n. 29452 (Iscrizioni alle scuole dell'infanzia e alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2022/2023)

Sentenza TAR su redazione PEI e nota operativa (Annullamento del Decreto interministeriale n. 182/2020 e indicazioni operative per la redazione dei PEI per l'a.s. 2021/2022)

Sentenza CEDU sul diritto allo studio (Decisione della Corte di Strasburgo sul diritto allo studio di una bambina con autismo);

Ordinanza Consiglio di Stato dell'11 giugno 2020 n. 3362 (Ordinanza del Consiglio di Stato che obbliga il Ministero dell'istruzione ad attivare un numero di posti di sostegno in base alle effettive esigenze degli alunni con disabilità);

Ordinanza della Corte di Cassazione 28 gennaio 2020 n. 1870 (La Corte di Cassazione a Sezioni Unite ha pronunciato un'ordinanza sul diritto al risarcimento dei danni non patrimoniali per insufficiente numero di ore di sostegno assegnate);

Decreto del Consiglio di Stato 30 aprile 2020 n. 2346 (Diritto al sostegno scolastico anche in periodo di didattica a distanza);

Ordinanza della Corte di Cassazione su diminuzione ore e competenza giurisdizione (Non si possono ridurre le ore programmate nel Piano Educativo Individualizzato (PEI) di un minore con disabilità, in ragione delle risorse disponibili);

Consiglio di Stato. Sentenza del 23 marzo 2017 n. 2023 (Il sostegno scolastico agli alunni con disabilità prevale sulle esigenze di natura finanziaria. Sentenza pubblicata il 3 maggio 2017);

CGA Sicilia. Sentenza del 6 luglio 2016 n. 234 (Il Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione siciliana (CGA) conferma la giurisdizione del Giudice Amministrativo (TAR) in merito ai ricorsi per le ore di sostegno);

Consiglio di Stato. Sentenza del 23 marzo 2016 n. 7 (Depositata il 12 aprile 2016, su competenza in merito ai ricorsi sulle ore di sostegno degli alunni con disabilità);

Consiglio di Stato. Ordinanza del 21 settembre 2015 n. 4374 (Giurisdizione in materia di assegnazione di sostegno scolastico in favore degli alunni con disabilità);

Corte di Cassazione. Sentenza del 25 novembre 2014 n. 25011 (Giurisdizione sostegno scolastico);

Corte Costituzionale. Sentenza del 22 febbraio 2010 n. 80 (Giudizio di legittimità costituzionale dell'art. 2, commi 413 e 414, della legge 24 dicembre 2007, n. 244);

Legge 1 marzo 2006 n. 67 (Misure per la tutela giudiziaria delle persone con disabilità vittime di discriminazioni).

Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati