SuperAbile







Prova di ammissione ai corsi di laurea con test "TOLC" a.a. 2023/24

Modalità e contenuti della prova di ammissione con test "TOLC" ai corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico medicina e chirurgia e odontoiatria e protesi dentaria e medicina veterinaria in lingua italiana per l'a.a. 2023/2024.

2 novembre 2022

Con il Decreto del Ministero dell'università e della ricerca (MUR) del 24 settembre 2022 n. 1107, si definiscono le modalità e i contenuti della prova di ammissione con test TOLC (Test OnLine CISIA) ai corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico medicina e chirurgia e odontoiatria e protesi dentaria e medicina veterinaria in lingua italiana per l'anno accademico 2023/24.
Il TOLC è un test che accerta la preparazione iniziale dei futuri studenti universitari ed è erogato dal CISIA (Consorzio Interuniversitario Sistemi Integrati per l'Accesso).
Sono ammessi a partecipare ai test per l'accesso ai corsi di laurea, i candidati che risultano iscritti al quarto o al quinto anno delle scuole secondarie di secondo grado, o che sono in possesso di un diploma rilasciato da un istituto di istruzione secondaria di secondo grado.
Per l'ammissione ai corsi sono richieste le capacità di comprendere e analizzare testi scritti di varia tipologia, di condurre ragionamenti logico-matematici, nonché conoscenze di cultura generale, con speciale riguardo all'ambito storico, geografico, sociale e istituzionale e disciplinari in biologia, chimica, fisica e matematica.
Per i TOLC 2023 dell'area medica, il MUR ha previsto due sessioni per sostenere i rispettivi Test, una ad aprile e una a luglio e le date definitive saranno comunicate con un successivo decreto ministeriale entro novembre 2022.
 
Le prove sono organizzate dagli Atenei tenendo conto delle singole esigenze dei candidati con invalidità, disabilità a norma dell'articolo 16 della Legge n. 104/1992 e dei candidati con diagnosi di disturbi specifici di apprendimento (DSA) di cui alla Legge n. 170/2010 e possono beneficiare, nello svolgimento della prova, di appositi ausili o misure compensative, nonché di tempi aggiuntivi facendone richiesta secondo le modalità previste nell'avviso dell'Ateneo.
Il candidato con certificato di invalidità o con certificazione di cui alla Legge n. 104 del 1992, dovrà presentare all'Ateneo la certificazione in originale o in copia autenticata rilasciata dalla commissione medica competente per territorio comprovante il tipo di invalidità e/o ed il grado di handicap riconosciuto ed è previsto un tempo aggiuntivo non eccedente il 50 per cento in più per lo svolgimento delle prove.
Il candidato con DSA di cui alla Legge n. 170 del 2010 dovrà presentare all'Ateneo la diagnosi di DSA in originale o in copia autenticata ed è concesso un tempo aggiuntivo pari ad un massimo del 30 per cento in più rispetto a quello definito per la prova di ammissione.
In caso di parità tra uno o più candidati invalidi in possesso di certificato di invalidità uguale o superiore al 66 per cento o disabili con certificazione di cui alla Legge n. 104 del 1992 art. 3, comma 3, e uno o più candidati non rientranti nelle predette categorie, viene preferito il candidato/i in possesso della citata certificazione.
 
Per consultare decreto e allegati, cliccare su:
Decreto Ministeriale del 24 settembre 2022 n. 1107 (Definizione delle modalità e dei contenuti della prova di ammissione c.d. test TOLC ai corsi di laurea e laurea magistrale a ciclo unico medicina e chirurgia e odontoiatria e protesi dentaria e medicina veterinaria in lingua italiana per l'a.a. 2023/2024)
 
Fonte: Ministero dell'università e della ricerca (MUR)

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati