SuperAbile







Sussidi didattici nelle Marche a.s. 2022/23

Nella fase di elaborazione delle proposte progettuali, le scuole possono avvalersi della consulenza dei Centri territoriali di supporto (CTS) e/o delle Ausilioteche regionali (GLIC) per un supporto di natura tecnica sulla scelta dei sussidi.

19 ottobre 2022

L'Avviso dell'Ufficio Scolastico Regionale per le Marche del 20 settembre 2022 n. 1652 è finalizzato al miglioramento dell'efficacia delle proposte educative e didattiche specifiche mediante l'uso di strumentazioni idonee a facilitare l'apprendimento degli alunni e degli studenti con disabilità certificata ai sensi della Legge 5 febbraio 1992 n. 104, frequentanti le istituzioni scolastiche statali e paritarie delle Marche nell'a.s. 2022/2023. Il Decreto Dipartimentale del Ministero dell'istruzione del 30 giugno 2022 n. 1602 ha disciplinato i criteri e le modalità per l'erogazione dei finanziamenti finalizzati all'acquisto di sussidi didattici per l'a.s. 2022/23, le modalità di erogazione del servizio, di individuazione dei beneficiari e di monitoraggio, e il riparto dei fondi, effettuato a favore dei Centri territoriali di supporto (CTS).
Secondo l'articolo 13, comma 1, lettera b) della Legge 5 febbraio 1992 n. 104, si intendono "sussidi didattici e attrezzature tecniche nonché ogni altra forma di ausilio tecnico nell'ambito delle tecnologie assistive per la didattica inclusiva".
Nell'avviso si precisa che il termine "sussidi" o l'espressione "tecnologie" non sono da intendersi unicamente le nuove tecnologie digitali o informatiche, ma anche strumenti o materiali didattici a bassa tecnologia, che comunque possono assolvere il compito di sostenere l'apprendimento degli alunni certificati sulla base dei loro specifici bisogni formativi.
I sussidi possono avere le seguenti finalità:
compensazione di deficit (ad esempio le tecnologie per le persone non vedenti o ipovedenti o per persone con disabilità motorie);
sviluppo delle potenzialità individuali (ad esempio le tecnologie a supporto dell'apprendimento delle persone con deficit intellettivo);
supporto all'inclusione scolastica e alla piena partecipazione alle attività della classe;
supporto alla comunicazione.
 
Per usufruire delle risorse finanziarie, le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, statali e paritarie, delle Marche che accolgono bambini, alunni e studenti con disabilità certificata ai sensi della Legge 5 febbraio 1992 n. 104, devono predisporre e presentare specifici progetti sulla base delle necessità individuate nel Piano Educativo Individualizzato (PEI) per ciascuno di loro.
Secondo le indicazioni dall'art. 3, comma 2 del suddetto Decreto Dipartimentale n. 1602 del 30 giugno 2022, i progetti devono afferire alle seguenti aree:
acquisizione in comodato d'uso di sussidi didattici e ausili tecnici;
adattamento o trasformazione di sussidi didattici già in dotazione all'istituzione scolastica;
qualsiasi servizio necessario a rendere l'ausilio e/o il sussidio didattico richiesto effettivamente utilizzabile (installazione/personalizzazione, formazione all'utilizzo, manutenzione, costi tecnici di funzionamento, ecc.), anche mediante convenzioni con centri specializzati aventi funzione di consulenza pedagogica, di produzione e adattamento di specifico materiale didattico.
I progetti dovranno essere presentati attraverso la compilazione della scheda progetto on line sul sito dell'Anagrafe Nazionale degli Strumenti e degli Ausili Didattici, entro le ore 23,59 del 29 ottobre 2022, con le modalità descritte nel bando.
 
Per ulteriori informazioni, cliccare su:
Sussidi didattici nelle Marche a.s. 2022/23
 
Altri riferimenti:
Decreto del 30 giugno 2022 n. 1602 (Criteri e modalità per l'erogazione dei finanziamenti finalizzati all'acquisto e alla manutenzione di sussidi didattici a.s. 2022/23)
 
Tabella A (Allegata al Decreto del 30 giugno 2022 n. 1602)
 
Fonte: Anagrafe Nazionale degli Strumenti e degli Ausili Didattici 

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati