SuperAbile







Ordinanza CdS su bocciatura di alunno con altri bisogni educativi speciali

Legittimità della decisione di un istituto scolastico di stabilire il non superamento dell'Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione, da parte di un alunno con bisogni educativi speciali.

22 dicembre 2021

Il Consiglio di Stato, con l'Ordinanza n. 5956 pubblicata il 2 novembre 2021, ha accolto il ricorso in appello del genitore di un ragazzo con altri bisogni educativi speciali individuati in una "fobia scolare", ossia in una "una fobia sociale legata al mondo scolastico", per il non superamento dell'esame di Stato conclusivo del primo ciclo di istruzione.
Con l'Ordinanza n. 316 pubblicata il 24 settembre 2021, il TAR della Lombardia (sezione staccata di Brescia) aveva respinto un'istanza cautelare della famiglia, in seguito all'impugnazione del provvedimento.
La decisione si basava sull'impossibilità di valutare l'apprendimento a causa delle numerose assenze del ragazzo che nel secondo quadrimestre era risultato presente a scuola sono in due occasioni, così come nel primo quadrimestre l'alta percentuale di assenze aveva impedito un'idonea valutazione in molte discipline.
 
L'Ordinanza del Consiglio di Stato, accogliendo l'istanza cautelare proposta con il ricorso in appello, ha constatato che dagli atti del processo risulta che il ragazzo ha un bisogno educativo speciale riconducibile ad un disturbo clinicamente fondato, diagnosticabile ma non ricadente nelle previsioni della Legge 104/92 (disabilità) né in quelle della Legge 170/2010 (DSA), come stabilito dalla Direttiva Ministeriale del 27 dicembre 2012 (Strumenti d'intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l'inclusione scolastica) e successivi riferimenti, che permette di adottare le conseguenti strategie didattiche che potrebbero comportare l'adozione e quindi la compilazione di un Piano Didattico Personalizzato (PDP).
Per queste motivazioni, l'esame deve essere rinnovato mediante l'adozione di misure specifiche che tengano conto del particolare bisogno educativo speciale del ragazzo.
 
Per consultare il documento, cliccare su:
Ordinanza del Consiglio di Stato n. 5956/21
 
Altro riferimento:
Ordinanza TAR Lombardia n. 316/21
 
Fonte: Giustizia Amministrativa
 
Immagine tratta da Pixabay.com/

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati