SuperAbile







Orientamenti nazionali per i servizi educativi per l'infanzia 2022

: Il 23 marzo 2022 è stato registrato dagli organi di controllo il Decreto ministeriale che adotta gli Orientamenti nazionali per i servizi educativi per l'infanzia elaborati dalla Commissione nazionale per il sistema integrato.

4 maggio 2022

Con il Decreto del Ministero dell'istruzione 24 febbraio 2022 n. 43, sono stati adottati gli "Orientamenti nazionali per i servizi educativi per l'infanzia" di cui all'articolo 5, comma 1, lettera f) del Decreto legislativo 13 aprile 2017 n. 65.
Il documento, elaborato dalla Commissione nazionale per il sistema integrato di educazione e di istruzione e oggetto di un'ampia campagna di consultazione nazionale, segna una tappa importante nella storia dei servizi educativi per l'infanzia in quanto si tratta del primo testo nazionale di indirizzo pedagogico, derivante dal citato D.Lgs. 65/2017, per un segmento educativo disciplinato finora solo da norme regionali e da regolamenti comunali. Gli Orientamenti costituiscono un punto di riferimento pedagogico unico e unitario per tutti i servizi educativi per l'infanzia da zero a tre anni funzionanti in Italia: nidi/micronidi, sezioni primavera, servizi integrativi quali spazi gioco, centri per bambini e famiglie, servizi educativi in contesto domiciliare e completano i documenti di riferimento per il sistema integrato zerosei.
Il testo nasce e si sviluppa dalle "Linee pedagogiche per il sistema integrato zerosei", adottate con il Decreto ministeriale del 22 novembre 2021 n. 334, in coerenza con le "Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell'infanzia e del primo ciclo di istruzione".
 
La centralità del bambino, la professionalità degli operatori, il progetto educativo intenzionale e in continuità orizzontale (con la famiglia e il territorio) e verticale (con la scuola dell'infanzia e il primo ciclo di istruzione), la strutturazione di spazi, tempi e un'organizzazione coerenti con le "conquiste possibili" nel processo di costruzione dell'identità e di sviluppo dell'autonomia e delle competenze dei bambini, compresa quella di cittadinanza, sono elementi imprescindibili per tutti i servizi educativi per l'infanzia. Questi, infatti, tutt'altro che semplici luoghi in cui trascorrere più ore del giorno, hanno una essenziale funzione di educazione e cura dei piccoli nei primi importantissimi mille giorni di vita e, pertanto, occorre siano caratterizzati da elevata qualità.

La Legge 13 luglio 2015 n. 107 e il D.lgs. 65/2017, con l'istituzione del sistema integrato dalla nascita ai sei anni, hanno riconosciuto il carattere educativo di tutti i luoghi che accolgono i bambini di quest'età, a complemento e in interazione con l'azione educativa del genitore, nella loro diversità di funzionamento e nella specificità della loro missione educativa. Hanno anche confermato la necessità di aumentare il numero e la diffusione sul territorio dei servizi educativi per l'infanzia e di costruire dei processi di continuità con l'esperienza successiva nella scuola dell'infanzia.
Alcuni bambini possono presentare situazioni quali problemi di salute, disabilità cognitive o sensoriali, esperienze di povertà educativa, appartenenza a contesti sociali, storie personali o familiari particolari che possono influenzare lo sviluppo delle loro abilità e la maturazione delle diverse competenze.
In questo contesto, l'accoglienza dei genitori e dei bambini con disabilità, certificata o in corso di accertamento, va fatta oggetto di un'attenzione particolare, nella consapevolezza che la Legge 5 febbraio 1992 n. 104 riconosce l'inserimento dei bambini con disabilità come un diritto. Le famiglie dei bambini con disabilità possono trovare nei servizi un grande supporto, capace di individuare e valorizzare le risorse dei loro figli, attraverso il riconoscimento delle differenze e la costruzione di un ambiente educativo inclusivo, accogliente e competente, capace di offrire precocemente attenzioni specifiche ai bisogni di ciascun bambino attraverso la definizione di un percorso educativo coerente costruito in base a protocolli progettati e condivisi con gli altri soggetti del territorio (servizi sanitari, sociali, pediatri).
 
Per consultare il documento, cliccare su:
Decreto Ministeriale del 24 febbraio 2022 n. 43 (Adozione degli "Orientamenti nazionali per i servizi educativi per l'infanzia" di cui all'articolo 5, comma 1, lettera f) del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65)
 
Altri riferimenti:
Parere CSPI del 16 febbraio 2022 n. 76 (Schema di decreto sull’"Adozione degli «Orientamenti nazionali per i servizi educativi per l'infanzia» di cui all'articolo 5, comma 1, lettera f) del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65.")
 
Decreto ministeriale 22 novembre 2021 n. 334 (Adozione delle "Linee pedagogiche per il sistema integrato zerosei" di cui all'articolo 10, comma 4, del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65)
 
Decreto Legislativo del 13 aprile 2017 n. 65 (Istituzione del sistema integrato di educazione e di istruzione dalla nascita sino a sei anni, a norma dell'articolo 1, commi 180 e 181, lettera e), della legge 13 luglio 2015, n. 107)
 
Legge 13 luglio 2015 n. 107 (Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti)
 
Legge 5 febbraio 1992 n. 104 (Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate)
 
Fonte: Ministero dell'istruzione

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati