SuperAbile







Contributi alle scuole paritarie a.s. 2021/22

Criteri e parametri per l'assegnazione dei contributi alle scuole paritarie per l'anno scolastico 2021/22.

contenuti correlati

20 aprile 2022

Con la Nota del 21 febbraio 2022 n. 4432, il Ministero dell'istruzione trasmette agli uffici di competenza, il Decreto Ministeriale del 18 gennaio 2022 n. 5, recante "Modalità e criteri di riparto dei contributi aggiuntivi alle scuole dell'infanzia paritarie, ai sensi dell'articolo 1, comma 328 della Legge 30 dicembre 2021, n. 234" e il Decreto Ministeriale del 21 gennaio 2022 n. 8, recante "Criteri e parametri per l'assegnazione dei contributi alle scuole paritarie di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2021/2022, ai sensi dell'articolo 1, comma 636
della Legge 27 dicembre 2006, n. 296".
 
Secondo il Decreto del 21 gennaio 2022 n. 8, i contributi sono erogati al fine di sostenere la funzione pubblica svolta dalle scuole paritarie nell'ambito del sistema nazionale di istruzione e sono destinati alle scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo e secondo grado, in possesso del riconoscimento di parità nell'anno scolastico 2021/22.
Per l'assegnazione dei contributi, i Direttori generali degli Uffici Scolastici Regionali predispongono un piano regionale secondo il seguente ordine di priorità: scuole dell'infanzia, scuole primarie, scuole secondarie di primo e secondo grado, e avendo riguardo agli alunni con disabilità.
In particolare alle scuole primarie paritarie convenzionate è assegnato un contributo annuo, avuto riguardo a:
numero di classi con una composizione minima di dieci alunni ciascuna;
numero di ore di sostegno per gli alunni con disabilità previste dal piano educativo individualizzato (PEI), salve le opportune verifiche da parte dell'Ufficio scolastico regionale, sulla base delle certificazioni presentate;
numero di ore di insegnamento integrativo necessarie per alunni in difficoltà di apprendimento su progetto aggiuntivo.
Per l'inserimento degli alunni e studenti con disabilità, alle scuole paritarie di ogni ordine e grado che accolgono iscritti e frequentanti con certificazione come previsto dalla Legge 5 febbraio 1992 n. 104 e successive disposizioni applicative, è assegnato un contributo annuo di euro 113.400.000, per l'esercizio finanziario 2022. Le risorse sono assegnate sulla base del numero degli alunni con disabilità iscritti e frequentanti nelle scuole paritarie di ciascuna regione.
Gli Uffici scolastici regionali provvedono ad erogare le risorse assegnate alle scuole paritarie secondo il seguente criterio:
50% sulla base del numero di alunni con disabilità presenti in ciascuna scuola;
50% tenendo conto della percentuale di alunni con disabilità sul numero di alunni frequentanti in ciascuna scuola.
 
Con il Decreto del 18 gennaio 2022 n. 5, vengono stanziati 20 milioni di euro alle scuole dell'infanzia paritarie, finalizzate ad assegnare un contributo aggiuntivo per l'anno 2022, ripartiti tra gli Uffici Scolastici Regionali, compresa la Regione autonoma della Valle d'Aosta, in proporzione al numero degli alunni delle istituzioni scolastiche paritarie dell'infanzia di ciascuna regione, sulla base dei dati presenti al sistema informativo del Ministero dell'istruzione.
 
Per consultare il documento, cliccare su:
Nota 21 febbraio 2022 n. 4432 (Trasmissione D.M. n. 5 del 18 gennaio 2022 e D.M. n. 8 del 21 gennaio 2022, e specifiche su Modello A online)
 
Altri riferimenti:
Decreto del 21 gennaio 2022 n. 8 (Criteri e parametri per l'assegnazione dei contributi alle scuole paritarie di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2021/2022, ai sensi dell'articolo 1, comma 636 della legge 27 dicembre 2006, n. 296)
 
Decreto Ministeriale del 18 gennaio 2022 n. 5 (Modalità e criteri di riparto dei contributi aggiuntivi alle scuole dell'infanzia paritarie, ai sensi dell'articolo 1, comma 328 della legge 30 dicembre 2021, n. 234)
 
Legge 30 dicembre 2021 n. 234 art. 1 comma 328 (Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024)
 
Legge 27 dicembre 2006 n. 296 art. 1 comma 636 (Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato)
 
Fonte: Ministero dell'istruzione

di Antonello Giovarruscio

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati