SuperAbile






In Istruzione

Notizie


Fine vita, al via Master universitario per una nuova cultura della cura

Nasce a Firenze il master universitario "Cronicità e Leniterapia: il fine della cura verso la fine della vita", promosso dal Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze, insieme a File (Fondazione Italiana di leniterapia) e Fondazione CR Firenze

1 luglio 2022

FIRENZE - Nasce a Firenze il master universitario "Cronicità e Leniterapia: il fine della cura verso la fine della vita", promosso dal Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica dell’Università di Firenze, insieme a File (Fondazione Italiana di leniterapia) e Fondazione CR Firenze. Si tratta di un master di primo livello sul tema delle cure palliative e del fine vita, nato dal crescente aumento delle cronicità e dal sempre maggior numero di anziani con necessità assistenziali complesse. 
Il master – che si svolgerà dal 14 ottobre al 10 giugno 2023 - fornisce competenze qualificate e abilità professionali per inquadrare la cura dei pazienti affetti da malattie croniche, secondo un’ottica che tenga conto non solo degli aspetti biomedici, relativi alle patologie, ma anche della sofferenza psichica, relazionale e spirituale della persona malata e di coloro che se prendono cura.

Il Master intende formare figure professionali sanitarie e socio-sanitarie, di vario ruolo e competenza, che agiscano a diversi livelli assistenziali: medicina generale, assistenza in Unità di Cure Palliative, a domicilio, in Hospice, in servizi territoriali pubblici e privati (profit e non profit). 
Le attività formative del master saranno articolate in 15 moduli didattici. Verranno presi in considerazione i grandi temi della cronicità, dell’oncologia e della geriatria, inquadrati dal punto di vista sia epidemiologico e biologico, sia sociale e culturale. Al termine del percorso formativo, i partecipanti al master avranno acquisito le conoscenze adeguate a individuare i pazienti ed i loro bisogni verso la fine della vita, secondo l’ottica della complessità e delle necessarie relazioni organizzative, finalizzate ad integrare le diverse competenze professionali. Più in generale, i partecipanti acquisiranno quella “cultura palliativista” in grado di incidere e trasformare il loro modo di agire nei diversi setting assistenziali. 
 
Frequenza del master e superamento della prova finale daranno diritto a 63 crediti formativi (Cfu). Le lezioni inizieranno il 14 ottobre e si terranno presso il Campus di Careggi nei locali dell’Università di Firenze, il venerdì dalle ore 11 alle 18 e il sabato dalle ore 9 alle 16.  È previsto il numero chiuso con un minimo di 10 iscritti e un massimo di 24: le iscrizioni scadranno il 31 agosto. 
Le lezioni si divideranno in 210 ore tra didattica frontale e studio individuale che saranno integrate da 60 ore di tirocinio osservazionale, attraverso il quale gli studenti potranno affiancare i tutor palliativisti nei vari setting assistenziali (ospedale, territorio e Hospice). 
File, con il contributo della Fondazione CR Firenze, metterà a disposizione in favore di dieci partecipanti al master il pagamento del 50% dell’iscrizione dovuta all’Università, alle condizioni che verranno precisate in un apposito bando. 
 
Il master si rivolge a candidati in possesso di: Laurea magistrale in Medicina e Chirurgia o Scienze Infermieristiche; Laurea di primo livello di area sanitaria in Infermieristica, Infermieristica pediatrica, Psicologia, Fisioterapia e terapia occupazionale o titolo equipollente; Lauree ex D.M. 270/2004: L-24 Scienze e tecniche psicologiche; L-39 Servizio sociale; L/SNT1- Professioni sanitarie infermieristiche e Professione sanitaria ostetrica/o (limitatamente alla laurea in Infermieristica, Infermieristica pediatrica e Ostetricia); L/SNT2- Professioni sanitarie della riabilitazione (limitatamente ai corsi di laurea in Fisioterapia, Logopedia, Tecnica della riabilitazione psichiatrica, Terapia della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, Educazione professionale). Possono inoltre presentare domanda di ammissione anche i laureandi nelle medesime discipline purché conseguano il diploma di laurea entro la data di inizio del corso e, comunque, non oltre tre mesi dalla data di avvio dello stesso. In tal caso, la partecipazione al master verrà disposta “con riserva” e il candidato sarà tenuto ad autocertificare, a pena di decadenza, il possesso della laurea entro trenta giorni dalla data di conseguimento.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati