SuperAbile






In Istruzione

Notizie


#Una gita responsabile e accessibile: II edizione del concorso a premi

L’iniziativa è per le scuole secondarie di II grado di Padova e provincia ed è promosso da Cospe onlus nell’ambito del progetto “Padova per tutti”

21 maggio 2020

PADOVA – Si è svolto online l'evento finale di premiazione di “Una gita responsabile e accessibile”, concorso a premi rivolto agli studenti degli istituti secondari di II grado a indirizzo turistico di Padova e provincia e promosso da COSPE Onlus nell'ambito del progetto PADOVA per TUTTI – Laboratori, formazione, concorsi, eventi per la città accessibile. L'iniziativa ha coinvolto le classi IV ATG e IV BTG  e la docente Caterina Marcato dell'istituto ITSCT Einaudi – Gramsci - e le classi III TA  e III TB  e la docente Maria Teresa Sarri dell'istituto IIS Leonardo Da Vinci  Un concorso preceduto da un laboratorio, ispirati a un format di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori, Festival del turismo responsabile, per insegnare agli operatori turistici di domani che progettare e realizzare proposte turistiche eco-sostenibili e accessibili è possibile oltre che doveroso.
 
Durante il laboratorio formativo, condotto da operatori esperti di turismo responsabile e accessibile di Planet Viaggi Accessibili, le ragazze e i ragazzi hanno iniziato a “sporcarsi le mani” approcciandosi ai principi del turismo sostenibile, responsabile e accessibile e cercato di tradurli in pratica avvalendosi di strumenti di didattica interattiva. Hanno lavorato insieme sul significato di “esigenze speciali” e individuato gli elementi che caratterizzano un viaggio accessibile. La seconda parte del laboratorio è stata dedicata alla progettazione della gita scolastica responsabile e accessibile con cui hanno partecipato al concorso. Gli studenti hanno indossato i panni di ipotetici turisti con diversi tipi di disabilità, scoprendo quali sono le principali barriere architettoniche da abbattere e in che modo si possono progettare itinerari accessibili a tutti.
 
Il concorso a premi “Una gita scolastica responsabile e accessibile” ha voluto raccogliere, valorizzare e premiare le proposte di viaggi di istruzione e/o attività didattiche già realizzate (o da realizzare) e attuate secondo i principi del turismo responsabile e accessibile descritti nella “Carta Etica del Turismo Scolastico”, promossa tra gli altri da AITR, COSPE Onlus e IT.A.CA’.
 
Sei progetti sono stati valutati da una giuria di tre esperti, rappresentativa del mondo del turismo, dell’accessibilità e dell’inclusione: Paolo Sacerdoti (consigliere del Comune di Padova con delega all’Accessibilità e Vita indipendente), Simona Zedda (referente turismo responsabile IT.A.CA’ Migranti e Viaggiatori) Anna Corradini (referente settore turismo accessibile del Tour Operator Planet Viaggi Responsabili).
 
I criteri di valutazione degli elaborati hanno tenuto conto di diversi elementi quali l'impatto ecologico del viaggio, l'accessibilità per persone con disabilità motoria, visiva e uditiva, l'interculturalità, l'originalità, il grado di sostenibilità e riproducibilità dell'esperienza, la pertinenza al tema del concorso e la chiarezza della proposta.
 
La cerimonia di premiazione ha visto la partecipazione di circa 70 partecipanti tra studenti, docenti, giuria e ospiti. Presenze virtuali ma emozione tangibile: a dimostrarlo il lungo applauso dopo la proclamazione delle classi vincitrici..
 
Ad aggiudicarsi la vetta della classifica è stata la classe IIITB dell'istituto L. Da Vinci, ideatrice della proposta di gita “Madrid per tutti”.  "La  nostra scelta è ricaduta su Madrid” - spiegano i ragazzi - “perché è una fra le città definite più accessibili e sostenibili. Abbiamo  voluto concentrarci sulla disabilità uditiva e psicologica". Il premio per i vincitori sarà la possibilità di percorrere l'itinerario a piedi “Museo diffuso di Battaglia Terme”, in collaborazione con l'agenzia di turismo sostenibile Viaggiare Curiosi e con l’accompagnamento d’eccezione del consigliere comunale Paolo Sacerdoti sull’accessibilità. L'esperienza sarà posticipata all’a.s. 2020-2021.
 
La seconda classificata è stata la classe IV BTG dell'Istituto Enaudi-Gramsci, con la proposta “Gita scolastica tra Campania e Basilicata”. “La gita, a cui partecipano 17 alunni di cui un compagno ipovedente e 2 professori, è studiata per scoprire i tesori nascosti della natura e gli esempi di riqualificazione territoriale, con il messaggio di valorizzare un'area poco conosciuta"  -  chiariscono gli studenti della IV BTG. Il premio per loro consiste in una visita guidata on line live del MUSME – Museo di storia della medicina a Padova, con approfondimento sulla sua accessibilità.
 
A ognuna delle quattro classi partecipanti è stato consegnato il “kit didattico del viaggiatore responsabile” contenente il libro Il viaggio e l'incontro, che cos'è il turismo responsabile”, di Davolio e Somoza e molto altro materiale didattico.
 
Paolo Sacerdoti, consigliere comunale con delega all'accessibilità si rivolge agli studenti: “E' una grossa sfida unire il turismo sostenibile e responsabile con quello inclusivo. Ci sono milioni di persone con disabilità che vorrebbero muoversi ed è un mercato che è troppo poco sfruttato e che invece andrebbe rilanciato. Questo può partire da una vostra richiesta e attenzione”. Ha commentato la docente dell’istituto L. Da Vinci Maria Teresa Sarri: “Ringrazio tutti in particolare i ragazzi, per aver partecipato con entusiasmo e dedizione a questi lavori. Partecipare a questo progetto e creare un nostro prodotto è ciò che maggiormente ci ha lasciato un segno ed è stato più soddisfacente di qualsiasi altro premio”.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati