SuperAbile






In Istruzione

Notizie


Coronavirus, dalla Regione Liguria 7 milioni per scuole e inclusione

Voucher per sostenere e-learning. Il 30% delle risorse sarà riservato a studenti disabili o affetti da disturbi dell'apprendimento. Voucher massimo da 500 euro, che salgono a 600 in caso di disabilità

6 aprile 2020

GENOVA - Sette milioni in voucher alle famiglie per dare una risposta incisiva alle esigenze legate al settore scolastico e socio-assistenziale emerse in questa fase di emergenza. Li ha stanziati oggi la giunta della Regione Liguria, con risorse del Fondo sociale europeo. Tre milioni e mezzo verranno assegnati alle famiglie con Isee inferiore ai 30.000 euro per l'acquisto di tablet, device o traffico dati per consentire di seguire le lezioni a distanza: 1,5 milioni per le famiglie con figli iscritti alle scuole pubbliche, raddoppiando le risorse governative, un milione per quelle con figli iscritti alle paritarie, un milione per quelle con figli iscritti all'Istruzione e formazione professionale (Iefp), Its e corsi di formazione professionale.
 
Per tutte e tre le graduatorie, il 30% delle risorse sarà riservato a studenti disabili o affetti da disturbi dell'apprendimento. Voucher massimo da 500 euro, che salgono a 600 in caso di disabilità. "Questa non deve essere vissuta solo come una misura di emergenza: la strumentazione didattica acquistata rimarrà a nostri ragazzi anche quando la scuola riprenderà. È un investimento che facciamo anche per il loro futuro", commenta l'assessore all'Istruzione, Ilaria Cavo.
 
Altri tre milioni e mezzo sono destinati alle famiglie che hanno a carico disabili e persone non autosufficienti o iscritte ai servizi semiresidenziali sociosanitari, la cui frequentazione è stata sospesa per l'emergenza covid-19: tre milioni sono destinati all'erogazione di voucher per l'acquisto di servizi di assistenza educativa domiciliare o assunzione diretta di personale; 500.000 euro per l'acquisto di attrezzature informatiche che consentano il collegamento tra le famiglie e gli operatori dei centri semiresidenziali chiusi.
 
Il voucher per i servizi di assistenza domiciliare avrà un valore di 500 euro al mese, per un massimo tre mesi; quello per l'acquisto di attrezzature informatica avrà un valore di 500 euro una tantum. Potranno farne richiesta le famiglie con Isee sociosanitario inferiore a 30.000 euro. "Lo stanziamento di queste risorse- ricorda la vicepresidente e assessore alle Politiche sociali, Sonia Viale- si affianca al potenziamento del contributo straordinario fino a 1,6 milioni destinati alle famiglie per l'accudimento dei figli e si aggiunge agli interventi già messi in campo per sostenere le persone più fragili".
 
Il governatore Giovanni Toti sottolinea che "Regione Liguria non lascia indietro nessuno in questa situazione di eccezionale emergenza. Questo intervento sul fronte della scuola e del sociale si unisce con il bando, recentemente potenziato, destinato alle famiglie per l'accudimento dei figli. Un segnale concreto di ulteriore attenzione anche e soprattutto nei confronti delle categorie più deboli".

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati