SuperAbile






In Istruzione

Notizie


Progetto pilota “Primo soccorso a scuola”. C’è anche Macerata fra le 13 province selezionate

La selezione effettuata in tutta Italia dal ministero dell’Istruzione. Prevista la sperimentazione di un percorso formativo sulle tecniche di primo soccorso per studenti e studentesse della scuole di ogni ordine e grado. Al via le attività di formazione dei tutor

19 aprile 2018

ROMA - Prendono il via a Macerata le attività di formazione dei tutor che saranno successivamente impegnati nella sperimentazione di percorsi formativi sulle tecniche di primo soccorso per studenti e studentesse nell’ambito del progetto pilota “Primo soccorso a scuola”, già previsto dalla legge sulla “Buona scuola”. Interessato un numero circoscritto di istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado di un campione di tredici province italiane, fra cui appunto, nelle Marche, quella di Macerata. Qui l’Ufficio scolastico regionale ha individuato, quali destinatari della sperimentazione, l’Istituto Comprensivo “Don Bosco” di Tolentino per il primo ciclo di istruzione e l’Istituto di Istruzione Superiore “Matteo Ricci” di Macerata per il secondo. Coinvolti nel percorso formativo anche i docenti delle classi e il personale ATA delle due scuole.
 
Percorso che è stato delineato nella convinzione che ogni azione educativa orientata alla promozione della salute si debba fondare su dati sanitari e sulle conoscenze scientifiche più attuali e documentate per poter innestare, su questa base conoscitiva, le opportune metodologie didattiche. Per questo sono state elaborate delle linee guida predisposte da un gruppo di lavoro congiunto tra il Ministero dell’istruzione e il Ministero della salute, composto da professionalità amministrative, educative e sanitarie dei due dicasteri e da rappresentanti regionali dei servizi di emergenza territoriale 118 ed esperti del settore sanitario e scolastico.
 
Analogamente, per la realizzazione dell’iniziativa, è stato costituito anche nelle Marche un tavolo di lavoro regionale, cui partecipano rappresentanti dell’Ufficio scolastico e del servizio di emergenza territoriale 118 e i due dirigenti delle scuole coinvolte, con il compito di coordinare, anche dopo la fase di sperimentazione, l’erogazione a regime della formazione sulle tecniche di primo soccorso. Qui il testo delle “Linee guida” per l’attuazione del progetto.

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati