SuperAbile






In Interventi Inail


Assistenza Protesica Inail

L’assistenza protesica è una prestazione finalizzata al massimo recupero dell’integrità psicofisica degli infortunati e tecnopatici, nonchè al tempestivo reinserimento nella vita di relazione, familiare, sociale e lavorativa

30 giugno 2021

 “L’Istituto assicuratore è tenuto a provvedere alla prima fornitura degli apparecchi di protesi e degli apparecchi atti a ridurre il grado dell’inabilità, nonché alla rinnovazione degli stessi, quando sia trascorso il termine stabilito dall’Istituto medesimo allo scopo di garantire la buona manutenzione degli apparecchi da parte dell’infortunato, salvo casi di inefficienza o di rottura non imputabili all’infortunato, nonché ad ogni altra prestazione di assistenza protesica”.(art. 90 testo unico)



 
L’assistenza protesica è una prestazione finalizzata al massimo recupero dell’integrità psicofisica degli infortunati e tecnopatici, nonchè al tempestivo reinserimento nella vita di relazione, familiare, sociale e lavorativa
 
La prestazione consiste nella fornitura di dispositivi tecnici (protesi, ortesi e ausili) realizzati su misura o di serie:
 
  1. compresi nel Nomenclatore Tariffario;
  2. non compresi nel Nomenclatore Tariffario, dispositivi a tecnologia avanzata, di-spositivi per l’esercizio di una disciplina sportiva, ecc.
 
Chi ha diritto alla prestazione (art.2 Circolare n. 61 del 23 dicembre 2011)
 I soggetti destinatari del presente Regolamento sono gli assicurati ai quali siano state riconosciute menomazioni fisiche e/o psichiche conseguenti ad infortunio sul lavoro o malattia professionale.
 
L'erogazione dei dispositivi tecnici e degli interventi per il reinserimento nella vita di relazione spetta:
 
    a) ai titolari di rendita a termine revisionale scaduto ai sensi degli Artt. 83, 137, 230 del T.U. per lesioni dipendenti da infortunio o malattia professionale, anche per i casi in cui nessuna fornitura sia stata richiesta dall'assistito prima dello scadere del termine revisionale;
    b) agli invalidi liquidati in capitale;
    c) agli invalidi assistibili ai sensi dell'art. 5 del "Regolamento della speciale gestione" approvato il 12.12.1941;
    d) agli assistiti ex IPSEMA (Istituto di Previdenza per il Settore Marittimo). Ai destinatari sopra indicati si farà riferimento nel prosieguo del presente testo, ove non specificato, con il termine assicurato/i.
 
Come si ottiene la prestazione
Nel corso della visita medica il Dirigente medico della Sede competente può prescrivere  un  dispositivo  tecnico,  richiedendo,  ove  necessario,  idonea  consulenza  specialistica.
 
La prescrizione può essere effettuata dal Dirigente medico anche sulla base di richiesta avanzata dall’interessato.
Alla  prescrizione  del  Dirigente  medico  segue  l’autorizzazione  amministrativa  alla  fornitura.
Per la fornitura dei dispositivi gli infortunati/tecnopatici possono rivolgersi a:
  • Centro Protesi Inail di Vigorso di Budrio, sue Filiali e punti di assistenza;
  • Ditte iscritte in un apposito elenco presso il Ministero della salute per i dispositivi su misura inclusi nell’elenco 1 del Nomenclatore Tariffario;
  • Soggetti autorizzati all’immissione in commercio, alla distribuzione o alla vendita ai sensi della normativa vigente.
Dopo la fornitura, il dispositivo tecnico deve essere collaudato dal Dirigente medico per valutarne la congruenza clinica e la rispondenza alla prescrizione.
 
MANUTENZIONE RIPARAZIONE E RINNOVO DEI DISPOSITIVI (art.19 Circolare n. 61 del 23 dicembre 2011)
Le riparazioni dei dispositivi tecnici sono eseguite a cura e a spese delle UU.TT. (Unità Territoriali).
L'ordinaria manutenzione e le piccole riparazioni dei dispositivi tecnici, come pure il rifornimento periodico di quanto necessario al loro funzionamento, sono a carico dell'assicurato.

Per ordinaria manutenzione e piccole riparazioni si intendono tutti quegli interventi intesi a conservare e a mantenere in buone condizioni i dispositivi tecnici forniti.

Sono, invece, a carico dell'U.T. le spese per la sostituzione/riparazione di quegli elementi "specificatamente dedicati" alla funzionalità del dispositivo (ad esempio: le batterie delle protesi mioelettriche e delle articolazioni elettroniche di arto inferiore).

Con la dizione "specificatamente dedicati" si intendono quegli elementi di consumo sostituibili, specificatamente costruiti e adattati per il dispositivo e di cui il produttore raccomanda l'utilizzo degli originali, di costo significativo, reperibili solo presso lo stesso o suoi concessionari, pena la decadenza della garanzia o il danneggiamento o il malfunzionamento del dispositivo.
 
Produzione di protesi e ortesia
A Vigorso di Budrio, in provincia di Bologna, l’Inail possiede una propria struttura per la produzione e applicazione personalizzata di protesi e presidi ortopedici integrata da un contestuale trattamento riabilitativo.
Il Centro Protesi Inail è presente anche a Roma "CTO Centro Alesini", e a Lamezia con filiali che replicano lo stesso modello operativo della sede principale fornendo ai propri utenti un trattamento riabilitativo con protesi, con ortesi o con ausili per l’insegnamento al corretto utilizzo del dispositivo e un servizio di supporto psicologico e sociale.
Il Centro costruisce e applica presidi ortopedici (protesi e ortesi) per tutti i livelli di amputazione per la vita quotidiana e per lo sport. I presidi ortopedici forniti dal Centro sono caratterizzati da estrema personalizzazione;utilizzo di componentistica tecnologicamente avanzata; tecniche di costruzione all’avanguardia; materiale in grado di ridurre il peso del presidio e di migliorarne il comfort.
 
 
Per ulteriori informazioni
  • numero verde superabile 800.810.810.
  • dall'estero e da mobile al numero 06 455 39 607 (il costo della chiamata è legato al piano tariffario del gestore utilizzato)
  • scrivi all'esperto: superabile@inail.it
si informa che il Contact Center integrato SuperAbile Inail  è  anche multilingue


© Copyright SuperAbile Articolo liberamente riproducibile citando fonte e autore
immagine tratta da pixabey.com
 
 

di Rosanna Giovedi

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati