SuperAbile






In Interventi Inail

Notizie


“Valore pubblico: la pubblica amministrazione che funziona”, menzione speciale per le “Belle storie Inail”

L’iniziativa che si è svolta a Milano presso il Campus Sda Bocconi School of Management, alla presenza del ministro per la PA, Renato Brunetta, intende favorire l’innovazione e la modernizzazione nel settore pubblico valorizzando le buone pratiche

23 giugno 2022

MILANO - Modernità e innovazione. Si è mosso su questi binari il contest nazionale, “Valore pubblico: la pubblica amministrazione che funziona”, che ha premiato esempi virtuosi di buone pratiche all’interno del settore pubblico. Tra i vincitori l’Inail, che ha ricevuto la menzione speciale per la rubrica di storytelling “Le Belle storie” nell’ambito della cerimonia in cui ha ricevuto il premio “Progetto di valore” anche il progetto “Gli ScacciaRischi: le olimpiadi della prevenzione”, promosso dalla direzione regionale Inail Puglia. Il contest promosso da Sda Bocconi School of Management e gruppo editoriale Gedi, con il patrocinio del Ministero per la Pubblica amministrazione, il dipartimento della Funzione pubblica, Anci e Upi, mira a sostenere l’innovazione e la modernizzazione nel settore pubblico, valorizzando le buone pratiche che permettono ai cittadini e alle imprese di avere a disposizione servizi più efficienti, inclusivi e al passo con i tempi. Alla cerimonia di premiazione che si è svolta presso il Campus dell’Università Bocconi, a Milano, ha partecipato anche il ministro della Pubblica amministrazione, Renato Brunetta.

Mario Recupero: “Video e canali digitali per una PA più vicina al cittadino”. A ricevere il riconoscimento della menzione speciale per la rubrica di storytelling “Le Belle storie” dalle mani del ministro Brunetta, il direttore centrale vicario Pianificazione e Comunicazione Inail, Mario Recupero. Ispirata a un’iniziativa della pagina Facebook dell’Istituto, “Le Belle storie”, è un progetto di video-storytelling con filmati pubblicati sul sito web e sulle piattaforme social dell’Inail dedicati alle esperienze di rinascita di persone rimaste vittime di infortuni sul lavoro che, grazie al sostegno dell’Istituto, dopo un percorso di recupero psico-fisico hanno ritrovato la voglia di ricominciare e di reinserirsi nella società e nel mondo del lavoro. “Il progetto ‘Le Belle storie’ – ha detto Recupero – rappresenta un modo nuovo di raccontare i servizi della pubblica amministrazione, partendo dagli effetti prodotti nella vita delle persone. La narrazione attraverso lo strumento video e l’utilizzo dei canali digitali avvicina la pubblica amministrazione al cittadino, portandola sul terreno dei linguaggi della quotidianità delle persone. Una pubblica amministrazione comprensibile è il presupposto di un’amministrazione trasparente e dialogante, che riesce a svolgere con maggiore efficacia gli importanti compiti di welfare che le sono affidati”.

Le Belle storie di Ivana e Christian al centro della campagna “Con Inail, ricomincio dal mio lavoro”. Le testimonianze al centro delle “Belle storie” sono state utilizzate anche nelle campagne di comunicazione Inail sul reinserimento lavorativo delle persone con disabilità da lavoro. Tra i protagonisti delle Belle storie Inail anche i due testimonial della campagna di comunicazione sul reinserimento lavorativo “Con Inail, ricomincio dal mio lavoro”: Ivana Giancamilli e Christian Casiraghi. Ivana è un’imprenditrice agricola di Corinaldo, vicino ad Ancona, che dopo una grave patologia alla schiena grazie a un progetto di reinserimento lavorativo realizzato con l’Istituto ha potuto riprendere la sua attività. Christian è un pasticciere di Villasanta, in provincia di Monza e Brianza, che dopo un infortunio subito mentre rientrava a casa dal lavoro ha potuto riprendere a svolgere il suo impegno quotidiano, anche lui grazie a un progetto di reinserimento professionale. Ivana e Christian sono soltanto alcuni dei protagonisti delle Belle storie che l’Inail, in questi anni, ha raccontato attraverso il suo portale e i suoi canali social. Storie di dolore e sofferenza ma anche di ripartenza e rinascita, che hanno meritato la menzione speciale nel contest nazionale della Bocconi.

Esperienze innovative nei servizi e nei sistemi di gestione. Il concorso, “Valore Pubblico: la pubblica amministrazione che funziona”, punta a valorizzare e condividere le best practice nell’ambito delle amministrazioni pubbliche, ossia quelle esperienze ad alto tasso di innovazione che apportano risultati concreti e tangibili per gli utenti, sia in termini di modernizzazione dei servizi sia nell’organizzazione dei sistemi di gestione. Tra i componenti della giuria che ha assegnato i riconoscimenti anche il direttore di Repubblica, Maurizio Molinari, e quello della Stampa, Massimo Giannini. (Fonte Inail.it)

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati