SuperAbile






In Accessibilità


Archeoclub d’Italia: “Dobbiamo lavorare per rendere la cultura accessibile a tutti”

In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, Rosario Santanastasio, presidente nazionale di Archeoclub d'Italia, ha posto l’accento sulla necessità di rendere il patrimonio culturale nazionale accessibile a tutti

6 dicembre 2022

"In Italia abbiamo 3.882 musei, 630 monumenti, 327 aree archeologiche, 69 ecomusei. Poi abbiamo i Parchi Nazionali, i Parchi Regionali. Quanti di questi siti sono accessibili alle persone con disabilità? Sono tutti pienamente accessibili? La cultura in Italia è accessibile alle persone con disabilità? Non alludo ovviamente solo alle famose barriere architettoniche ma soprattutto alla creazione di progetti, di una programmazione aperta a tutti. Dobbiamo lavorare in questa direzione: rendere la cultura e il patrimonio culturale accessibili a tutti". Lo ha dichiarato Rosario Santanastasio, presidente nazionale di Archeoclub d'Italia, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità. "Far vedere a chi non può vedere, ascoltare a chi non può ascoltare, esserci a chi non può esserci. La tecnologia oggi può davvero aiutarci. Ad esempio MareNostrum- ha aggiunto Francesca Esposito, responsabile Politiche Sociali della struttura marina di Archeoclub d'Italia- ha accompagnato gli ipovedenti sui fondali marini del Golfo di Napoli per far ‘vedere’ il patrimonio archeologico sommerso attraverso il tatto. Credo che sia sempre più necessaria la formazione di figure specializzate in questi percorsi. Dare la possibilità di ascolto a chi non può ascoltare mediante lo sviluppo di un linguaggio visivo. La cultura può e deve abbattere le barriere, dare la possibilità a tutti di conoscere per poi vivere meglio. Il discorso andrebbe allargato anche alla fruibilità del patrimonio ambientale. Quanti borghi sono accessibili alle persone con disabilità? Quante spiagge, in particolare del Sud sono accessibili alle persone con disabilità?", domanda Esposito

Commenti

torna su

Stai commentando come



Procedure per

Percorsi personalizzati